Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno familiare per coniuge: in quali casi si può richiedere se in famiglia c’è un figlio?

WhatsApp
Telegram

L’assegno al nucleo familiare può ancora essere richiesto dai nuclei familiari composti dai soli coniugi che rispettano i limiti di reddito.

La normativa degli assegni familiari è stata profondamente cambiata dall’introduzione dell’assegno unico per i figli. Vediamo in quali casi spetta ancora richiederlo nei nuclei familiari in cui sono presenti i coniugi ed un figlio maggiorenne rispondendo alla domanda di un nostro lettore che ci scrive:

Buongiorno,Vorrei gentilmente sapere se mi spetta l assegno familiare per la moglie a carico, sono pensionato e mia moglie non lavora …le detrazioni le vedo sul cedolino della pensione ove c’è scritto ” moglie a  carico SI ” , ma non l assegno…preciso che con noi risiede ns figlio di anni 24 che lavora.
Distinti Saluti

ANF coniuge a carico

Per avere l’assegno al nucleo familiare è necessario presentare apposita domanda all’INPS ogni anno. La normativa dell’assegno unico lo ha abolito per i nuclei familiari in cui siano presenti figli beneficiari, appunto, dell’assegno unico e quindi nuclei in cui ci siano figli con età fino a 21 anni (o nel caso di figli inabili indipendentemente dall’età).

Il figlio di 24 anni che lavora non rientra nel nucleo familiare ai fini ANF in cui saranno presenti, quindi, solo i due coniugi (tabella di riferimento 21A). L’assegno vi spetta, in ogni caso, solo se il reddito coniugale (di marito e moglie sommato) è inferiore a 24.896,98 euro l’anno. Per redditi superiori a questo importo, invece, non spetta.

Se avete un reddito che vi fa rientrare nel diritto vi consiglio di farvi assistere da un patronato per la presentazione all’INPS della domanda di assegno al nucleo familiare del quale potrete richiedere anche eventuali arretrati spettanti e non goduti fino a 5 anni fa.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur