Assegno alimentare a insegnanti e Ata non vaccinati sospesi dal servizio e lasciati senza stipendio: emendamento Anief al DL Sostegni ter

WhatsApp
Telegram

“Il personale sospeso per mancata vaccinazione ha diritto almeno a un assegno alimentare in attesa del giudizio della legittimità della sospensione”.

Lo ricorda oggi Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, il sindacato promotore di un emendamento al decreto legge 2505 Sostegni ter per permettere l’adozione dell’assegno alimentare a tutti coloro da mesi sono privati sta paga e sono a rischio sostentamento.

La richiesta è stata presentata in audizione ai senatori della VI Commissione e coinvolge “tutta la durata della sospensione del servizio” di migliaia di lavoratori e del quale si stano occupando diversi tribunali che a marzo si esprimeranno in merito.

L’EMENDAMENTO PRESENTATO

ASSEGNO ALIMENTARE

All’articolo 20, al comma 5 inserire il seguente comma:

“Per tutta la durata della sospensione del servizio hanno diritto all’assegno alimentare di cui all’art. 500 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 i soggetti sospesi ai sensi del comma 3, dell’articolo 2 del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, coordinato con la legge di conversione 21 gennaio 2022, n. 3”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur