Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Assegno al nucleo familiare per il coniuge: spetta se non è a carico?

Stampa

Quando spetta l’assegno al nucleo familiare per coniuge del richiedente? Scopriamo la normativa e capiamo come funziona l’ANF.

L’assegno al nucleo familiare non spetta solo per i figli a carico ma anche per altri familiari a carico del richiedente. Si tratta di un sostegno alla famiglia e molto spesso (soprattutto negli ultimi decenni) si parla di  ANF figli poichè il coniuge lavora e, avendo reddito, non è a carico fiscalmente.

In ogni caso quello che appare è che il legislatore abbia voluto fornire alle famiglie dei lavoratori un sostegno economico erogato a determinate condizioni. L’ANF, infatti, viene erogato in misura inversamente proporzionale al reddito percepito.

Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore che ci chiede:

Vorrei porre il seguente quesito avendo ricevuto, in proposito, una risposta non convincente da un patronato a cui mi sono rivolto. 
L’assegno per il coniuge è dovuto se lo stesso percepisce un  reddito da lavoro dipendente superiore  2.840,51 limite oltre il quale non c’è diritto alle detrazioni fiscali? 
Ringrazio e porgo cordiali saluti.

ANF coniuge

Quello che va specificato è che gli ANF non sono erogati per i figli, per il coniuge, per i familiari, ma in base alla composizione del nucleo familiare ed in base al reddito complessivo dello stesso.

Le tabelle ANF, infatti, sono basate sulla composizione del nucleo familiare ai fini ANF e ne fanno parte, oltre al richiedente:

  • il coniuge
  • figli o equiparati di età inferiore ai 18 anni (o senza limite di età se inabili permanentemente a qualsiasi proficui lavoro o, fino al compimento dei 21 anni se studenti ed appartenenti a nucleo familiare numeroso)
  • fratelli, sorelle, nipoti minorenni (o maggiorenni e inabili) che risulti orfani di entrambi i genitori senza diritto alla pensione ai superstiti e non coniugati)
  • nipoti il linea retta fino a 18 anni solo se a carico del nonno.

Di fatto, quindi, l’ANF viene erogato per questi componenti del nucleo familiare tenendo conto del cumulo dei redditi prodotti da tutti i componenti del nucleo.

Per il coniuge non viene mai specificato che deve essere a carico del richiedente per avere diritto all’ANF poichè in entrambi i casi (a carico e non) il coniuge rientra lo stesso nell’ANF. Ovviamente se ha redditi propri si sommano a quelli del richiedente.

Nel caso di nuclei familiari composti da due sole persone e senza figli, i redditi previsti per il diritto sono molto bassi e proprio per questo, probabilmente, l’ANF non le spetta. La tabella di riferimento è la numero 21 (che parla di nucleo familiare composto solo dai coniugi) in cui è chiaramente specificato che per nuclei familiari di 2 componenti con redditi superiori ai 24.432,76 euro annui l’ANF non spetta. Probabilmente il vostro reddito supera tale limite e non vi fa rientrare nel diritto.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur