Assegni nucleo familiare: quando si inserisce il reddito del coniuge/convivente di fatto

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

In quali casi nel modulo per la richiesta della corresponsione degli ANF va inserito il reddito del coniuge o del convivente di fatto?

Salve , sono molto confusa riguardo alla compilazione del modulo per la richiesta assegno nucleo familiare ricevuto dalla ragioneria territoriale di Brescia e diverso da quello contenuto in noipa. In sostanza su quello della ragioneria sono obbligata a mettere il reddito del mio convivente di fatto ( al punto c Nota (5) quando in quello del sito noipa non lo richiede. Da quello che ho letto e cmreso su orizzontescuola nkn dovrei mettere il reddito del convivente di fatto. Mi sbaglio ? Allego copia per chiarimenti. 
Spero mi sappiate aiutare. 
Cordiali saluti 
Il nucleo familiare per determinare l’importo dell’assegno familiare il cui reddito va inserito, può essere composto da  lei e i suoi figli minori (i figli maggiorenni non vanno inseriti né nel computo del reddito né in quello per i componenti del nucleo). Il suo compagno convivente di fatto, anche se compreso nello stato di famiglia non vi rientra se non è il padre dei minori per i quali richiede la corresponsione dell’assegno al nucleo familiare e, quindi, i suoi redditi non vanno inseriti nella richiesta.

Anche nel modulo che ha allegato viene specificato alla nota numero 5 riguardante il “coniuge non separato” nella quale si specifica che va inserito il coniuge o unito civilmente o convivente di fatto (ex comma 50 dell’articolo 1 legge 76/2016 se genitore dei minori).Se, quindi, il suo convivente non è il padre dei minori in questione non deve inserire nel modulo i suoi redditi.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile