Assegnazioni provvisorie su sostegno senza titolo. I sindacati chiedono al MIUR corsi formativi: incontro la prossima settimana

Stampa

Finora sono solo i contratti regionali integrativi di Sicilia e Sardegna che hanno previsto la possibilità per i docenti non specializzati di poter assegnati su posti di sostegno senza averne il titolo.

Finora sono solo i contratti regionali integrativi di Sicilia e Sardegna che hanno previsto la possibilità per i docenti non specializzati di poter assegnati su posti di sostegno senza averne il titolo.

I posti di sostegno in deroga, cioè quei posti che vengono dati alle scuole ad inizio anno scolastico in aggiunta all'organico di diritto, sono tantissimi in tutta Italia, circa 25.000. 

In Sicilia ci sarebbero circa duemila cattedre disponibili, circa la metà dei posti dati in deroga che sono 4.606.

In Sardegna invece le cattedre rimaste libere sono circa 160. 

Le proteste non si sono fatte attendere, nonostante sia chiaro nei contratti che tali posti verranno dati comunque prima agli specializzati, anche precari, e il residuo ad assegnazione a docenti di ruolo, invece che in supplenza ai precari non specializzati.

Per superare queste obiezioni dei docenti specializzati, i sindacati hanno chiesto al MIUR, con cui è previsto un incontro all'inizio della settimana prossima, che i docenti di ruolo assegnati sul sostegno senza titolo possano presto colmare la lacuna, frequentando corsi formativi di aiuto da avviare proprio per prepararli al difficile impegno del docente di sostegno.

Assegnazioni provvisorie Sicilia: modello domanda per disponibilità su posto di sostegno anche senza specializzazione. Scade 30 agosto

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur