Assegnazioni provvisorie sostegno, come compilare domanda se non si ha il titolo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Giungono in redazione numerosi quesiti relativi alla compilazione della domanda di assegnazione provvisoria per i docenti che vogliono richiedere il posto di sostegno pur non avendo il titolo ma in possesso dei requisiti previsti dal CCNI.

Assegnazioni provvisorie su sostegno: le novità

Il personale docente, che ha titolo a richiedere assegnazione provvisoria, che sta per concludere il corso di specializzazione o, in subordine, che abbia almeno un anno di servizio sul sostegno, anche a tempo determinato, può essere assegnato sui posti di sostegno, previo accantonamento di un numero di posti di sostegno pari al numero di docenti specializzati inseriti nelle GaE e I/II fascia di istituto.

La richiesta di posti di sostegno può essere presentata da tutti i docenti in possesso dei requisiti di cui sopra ed esclusivamente nelle assegnazioni interprovinciali.

Tra tutti i docenti che richiederanno tale possibilità avranno priorità, nell’ordine:

· genitori con figli disabili (art. 8, punto IV, lett. g));

· genitori con figli fino ai 6 anni di età (art. 8, punto IV, lett. l));

· genitori con figli di età compresa tra 6 e 12 anni (art. 8, punto IV, lett. m)).

Nota bene : la provincia in cui si darà tale disponibilità deve necessariamente coincidere con quella in cui ricorra uno dei requisiti relativi al ricongiungimento.

Sostanzialmente tale disponibilità è aggiuntiva e in subordine rispetto alla richiesta di assegnazione provvisoria interprovinciale per la propria classe di concorso o posto di titolarità (ed aggiuntiva e in subordine anche all’eventuale  richiesta di assegnazione provvisoria interprovinciale per altro posto o altro grado rispetto a quello di titolarità).

Come compilare modello di domanda su Istanze online

Idocenti che richiedono assegnazione provvisoria interprovinciale anche per i posti di sostegno, pur in assenza del titolo specifico, devono:

  • allegare, oltre alle autodichiarazioni delle esigenze di famiglia, una autodichiarazione dalla quale risultino gli ulteriori requisiti richiesti (almeno un anno svolto su posto di sostegno, anche a tempo determinato, o che stiano finendo il corso di specializzazione);
  • indicare nel modulo domanda online, nella sezione tipi di posto richiesti, anche il posto di sostegno con il possesso del relativo titolo.

Tale indicazione, necessaria per completare la procedura on line, non si configurerà come dichiarazione mendace in quanto, nel modello allegato, gli interessati dichiareranno che, diversamente, “… il sistema non avrebbe permesso l’inoltro della domanda rilevando incongruenza tra le due richieste”…

L’autodichiarazione

L’indicazione rimane confermata anche dopo l’incontro dei sindacati con il Miur. Nel frattempo il Miur ha predisposto appositi moduli per l’autocertificazione.  Assegnazione su sostegno senza titolo, modelli Miur da allegare alla domanda

Assegnazione provvisoria, familiari a cui ricongiungersi, punteggio figli, quante province. Le FAQ di Orizzonte scuola

Assegnazioni provvisorie 2018/19 il testo del contratto: novità, requisiti, sostegno, preferenze e precedenze, ATA. Il nostro speciale

Versione stampabile
anief anief
soloformazione