Assegnazioni provvisorie: risultati su siti Uffici Scolastici, no mail personali. 5 giorni per il reclamo, modello

WhatsApp
Telegram

Sulla data di pubblicazione delle graduatorie non è ancora possibile anticipare nulla neanche per scuola primaria, anche se molto probabilmente non si farà in tempo per il 1°settembre.

Sulla data di pubblicazione delle graduatorie non è ancora possibile anticipare nulla neanche per scuola primaria, anche se molto probabilmente non si farà in tempo per il 1°settembre.

Di conseguenza 1° settembre 2016: quali docenti obbligati a prendere servizio

La pubblicazione degli esiti delle domande per assegnazione provvisoria e utilizzazione avviene solo sul sito dell'Ufficio Scolastico di riferimento.

Avverso le graduatorie, nonché avverso la valutazione delle domande, l'attribuzione del punteggio, il riconoscimento di eventuali diritti di precedenza, è consentita la presentazione, da parte del personale interessato, di motivato reclamo, entro 5 giorni dalla pubblicazione o notifica dell'atto, rivolto all'organo che lo ha emanato. I reclami sono esaminati con l'adozione degli eventuali provvedimenti correttivi degli atti contestati entro i successivi 10 giorni. Le decisioni sui reclami sono atti definitivi.

I docenti interessati possono presentare motivato reclamo con richiesta di rettifica per

  • errata attribuzione di punteggio
  • riconoscimento di eventuali diritti di precedenza

Per agevolare le operazioni, è possibile che tale tempistica, stabilita dal CCNI sia ridotta per avere in tempi più brevi le graduatorie definitive, per cui occorre prestare particolare attenzione anche alle comunicazioni diramate sui siti degli Uffici Scolastici o eventuali indirizzi mail messi a disposizione per l'invio dei reclami.

Il modello di reclamo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur