Assegnazioni provvisorie, modello reclamo avverso le graduatorie. Esiti previsti entro il 9 agosto

Stampa

Gli aspiranti, nel caso in cui rincontrino degli errori nella valutazione del punteggio o nelle precedenze, possono presentare reclamo. Vediamo come ed entro quando, ricordando anche il termine ultimo di pubblicazione degli esiti dei movimenti.

Reclami

Una volta pubblicate le graduatorie provvisorie, nel caso in cui si riscontrino degli errori nella valutazione della domanda, è possibile presentare reclamo avverso la graduatoria redatta dall’USP di competenza.

Nello specifico, il reclamo può riguardare:

  • l’attribuzione del punteggio
  • il riconoscimento di eventuali diritti di precedenza

Il reclamo va presentato entro 5 giorni dalla pubblicazione o notifica dell’atto o comunque, dati i tempi ristretti, seguendo le indicazioni puntualmente fornite dagli Uffici Scolastici.

L’Ufficio Scolastico esamina i reclami, con l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi degli atti contestati, entro i successivi 10 giorni.

Le decisioni sui reclami sono atti definitivi.

Scarica il modello di reclamo

Esiti

L’articolo 9, comma 6, del CCNI 2019/22 dispone che i docenti conosceranno l’esito dell’istanza presentata,  sia di assegnazione provvisoria che di utilizzazione, entro il 31 agosto. 

Tuttavia la timeline del Ministero per l’avvio dell’anno scolastico 2021/22 ha anticipato i tempi e grazie al nuovo sistema informatico che rende più semplici le operazioni di valutazione, sarà possibile avere gli esiti entro il 9 agosto.

La previsione naturalmente al momento è solo teorica.

Si potrà conoscere se si è stati soddisfatti o meno per il movimento richiesto:

  1. collegandosi al sito dell’Ufficio Scolastico di interesse che pubblicherà il bollettino con le assegnazioni e le utilizzazioni predisposte;
  2. controllando la mail indicata su Istanze Online;
  3. accedendo su Istanze Online: “Altri servizi” -> “Mobilità in organico di fatto – personale docente”.

Stampa

Cassetta degli attrezzi per i futuri insegnanti di sostegno. Il 20 agosto il primo incontro in diretta con gli esperti di Eurosofia