Assegnazioni provvisorie, quali allegati inserire e come fare. Guida per immagini

Assegnazioni provvisorie, ecco quali allegati inserire su Istanze Online relativi alla domanda di assegnazione provvisoria o utilizzazione per l’a.s. 2019

Come presentare domanda

La domanda va presentata, da 9 al 20 luglio, tramite Istanze OnLine, corredata dagli allegati attestanti motivi e requisiti di cui si è in possesso.

Questi gli allegati da presentare (per l’assegnazione), a seconda delle situazioni soggettive (tutti comunque devono presentare quello in cui dichiarano le esigenze di famiglia):

  • Esigenze di famiglia
  • Rinuncia assistenza figli del disabile;
  • Precedenza per figli sino  6 anni
  • Precedenza per figli sino  12 anni
  • Precedenza amministratore Ente Locale
  • Precedenza aspettativa sindacale;
  • Precedenza assistenza parente o affine entro il II grado
  • Precedenza assistenza al coniuge
  • Precedenza assistenza al figlio
  • Precedenza assistenza al fratello o la sorella
  • Precedenza assistenza al genitore
  • Precedenza assistenza tutela legale
  • Precedenza assistenza coniuge militare
  • Precedenza assistenza coniuge militare -dichiarazione convivenza
  • Precedenza cure continuative
  • Precedenza disabile articolo 21
  • Precedenza disabile handicap grave art. 33 comma 6
  • Rinuncia assistenza coniuge disabile

I docenti, che chiedono posti di sostegno senza titolo, devono produrre un ulteriore allegato (alla domanda online) in cui dichiarare il possesso del requisito richiesto, ossia di:

  • essere in procinto di concludere il percorso di specializzazione sul sostegno o, in subordine, di aver prestato almeno un anno di servizio – anche a tempo determinato – su posto di sostegno.

Autodichiarazione percorso specializzazione su sostegno–  Autodichiarazione servizio su sostegno

Come caricare gli allegati

Gli allegati alla domanda vanno caricati prima della compilazione della stessa, secondo il percorso seguente:

  • accedere alla pagina riservata di Istanze OnLine;
  • cliccare in alto a sinistra su “Altri servizi” e poi su “Gestione allegati”;
  • dopo aver cliccato su “Gestione Allegati” – “Vai al servizio”, si apre la pagina in cui è possibile visualizzare le istruzioni per la compilazione  o proseguire cliccando su “Avanti”;
  • dopo aver visualizzato (o meno) le “Istruzioni per la compilazione” e cliccato su  “Avanti”, il sistema avverte che “Al fine di non avere problemi nel caricamento degli allegati, non utilizzare, in nessun caso, il tasto “Indietro“ del browser collocato in alto a sinistra. Nel caso in cui ci si accorga di aver sbagliato qualcosa occorre tornare all’home page tramite il link “Home”, in alto a destra”;
  • cliccando su “Accedi”, si apre la pagina con i dati anagrafici dell’interessato;
  • cliccando su “Avanti”, si apre la pagina in cui è possibile caricare gli allegati;
  • A questo punto bisogna: digitare il nome dell’Allegato da inserire nello spazio “Tipologia di allegato” (ad esempio, “Esigenze famiglia”); scegliere il file, allegandolo dal PC, cliccando su “Scegli file”; cliccare su “inserisci”;
  • una volta cliccato su “Inerisci”, il sistema richiede il codice personale per caricare l’allegato;
  • ripetere la procedura per tutti gli allegati da inserire.

A sistema, ricordiamolo, sono presenti gli allegati utilizzati lo scorso anno o per la mobilità. In tal caso, è possibile scaricarli, aggiornarli e ricaricarli, sempre secondo il sopra illustrato procedimento.

Di seguito una guida per immagini realizzata per i trasferimenti e ugualmente utile, essendo la procedura la medesima.

INSERIMENTO ALLEGATI AGGIORNATI

Un volta effettuato l’accesso  con username e password su Istanze Online, cliccare su “Altri Servizi”:

Si apre la pagina con i vari servizi disponibili, tra cui quello di nostro interesse, ossia “Gestione Allegati”:

Dopo aver cliccato su “Gestione Allegati” – “Vai al servizio”, si apre la pagina in cui è possibile  visualizzare le istruzioni per la compilazione (cliccando su “Istruzioni per la Compilazione”) o proseguire cliccando su “Avanti”:

Dopo aver visualizzato (o meno) le “Istruzioni per la compilazione” e cliccato su  “Avanti”, il sistema avverte che “Al fine di non avere problemi nel caricamento degli allegati, non utilizzare, in nessun caso, il tasto “Indietro“ del browser collocato in alto a sinistra. Nel caso in cui ci si accorga di aver sbagliato qualcosa occorre tornare all’home page tramite il link “Home”, in alto a destra.“:

Cliccando su “Avanti”, si apre la pagina in cui è possibile caricare gli allegati (qui, come suddetto, è possibile anche scaricare gli allegati degli anni passati per aggiornarli):

Come indicato dalle frecce dell’immagine precedente, bisogna:

  • digitare il nome dell’Allegato da inserire nello spazio “Tipologia di allegato” (ad esempio, “Allegato D -dichiarazione anzianità di servizio”);
  • scegliere il file, allegandolo dal PC, cliccando su “Scegli file”;
  • cliccare su “inserisci”:

Una volta cliccato su “Inerisci”, il sistema richiede il codice personale per caricare l’allegato:

Inserito il codice personale e cliccato su conferma, l’allegato è caricato e disponibile per il successivo inserimento nella domanda (quando sarà presentata dal 3 al 26 aprile):

Per gli altri allegati ripetere la medesima procedura sopra descritta.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia