Assegnazioni provvisorie, FDI attacca: “Calpestati diritti delle famiglie. Assurdo dare precedenza solo a chi ha figli di 3 anni”

Stampa

“Con l’ordinanza approvata oggi, il mondo della scuola subirà un trattamento di assoluta parzialità. E’ evidente, infatti, la discriminazione che avviene tra i docenti nel merito della mobilità annuale. Vengono calpestati i diritti riguardanti la famiglia attraverso la scelta assurda di dare la precedenza nelle assegnazioni provvisorie solo a chi ha un figlio fino a tre anni”.

Lo dichiarano i deputati Ella Bucalo e Paola Frassinetti, rispettivamente responsabile Scuola e Istruzione del dipartimento di Fratelli d’Italia.

Dunque, secondo le direttive ministeriali, un bambino di tre anni e un mese non ha più bisogno dei genitori? Inoltre, resta una finestra per presentare assegnazione in tempi strettissimi, dal 15 giugno al 5 luglio. Ed ancora, scompare il divieto di presentare utilizzazione e assegnazione provvisoria per coloro che erano stati assunti il primo settembre 2019 (docenti ex FIT)“, continuano le parlamentari.

Da qui si ha una chiara disparità di trattamento. E questo è l’ennesimo schiaffo alla democrazia parlamentare. In pratica l’esecutivo vanifica i lavori del legislativo”, concludono.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021, domande su Istanze online dal 15 giugno al 5 luglio. NOTA Ministero con le NOVITÀ

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur