Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni. I sindacati al MIUR: prima i precari specializzati sul sostegno, poi i docenti fuori sede senza titolo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riunione oggi al MIUR per il CCNI sulla mobilità annuale (utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2018/2019). Ci informa la FLC CGIL.

I sindacati hanno chiesto di eliminare il requisito della convivenza con i genitori per l’assegnazione provvisoria e l’indicazione delle preferenze, ma l’attenzione si è incentrata sui docenti non specializzati sui posti di sostegno, ma solo dopo che tutti il personale specializzato non di ruolo sia stato utilizzato.

In caso di mancanza di precari specializzati, si utilizzeranno i docenti titolari fuori provincia che chiedono assegnazione provvisoria.

I sindacati hanno posto l’accento sulla grave carenza di docenti specializzati e la mancata stabilizzazione di oltre 40.000 posti di sostegno assegnati annualmente in deroga.

Hanno inoltre richiesto di programmare la formazione ed il reclutamento sui posti di sostegno, in relazione ai bisogni effettivi delle Scuole e degli alunni con disabilità, oggi al di sotto delle reali necessità.

Il prossimo incontro è stato fissato per il 22 maggio.

Versione stampabile
anief
soloformazione