Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, fumata nera: la partita non è ancora chiusa. Nuovo incontro fra sindacati e Ministero

Stampa

Si prolunga l’attesa per quanto riguarda le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni: il tavolo previsto per questa mattina ha richiesto ulteriori approfondimenti e quindi, il capo dipartimento Versari ha chiesto rinvio per questo pomeriggio alle ore 15,30.

Si tratta di un tema piuttosto controverso che tocca diversi punti delicati: dai vincoli di permanenza alle possibili date di presentazione delle domande troppo ravvicinate.

Infatti, il Ministero vuole “correre” e punta ad aprire le operazioni per i docenti già dal 15 giugno. Sarebbe una data questa, però, che stride con le richieste da parte dei lavoratori con vincolo quinquennale di richiedere l’assegnazione provvisoria in modo tale da poter ricongiungersi con il proprio nucleo familiare. Su questo, è la novità delle ultime ore, c’è da segnalare un pressing della politica per spostare le date di qualche settimana (probabilmente alla fine di giugno).

C’è anche da evidenziare che, in base alle informazioni raccolte da Orizzonte Scuola, i blocchi della mobilità annuale sarebbero diventati addirittura due: il primo è quello relativo al vincolo quinquennale, o meglio, la non possibilità di ricorrere alla mobilità annuale 2021/22 per tutti i docenti neo-assunti in ruolo l’1/9/2020, a seguito della legge 20 dicembre 2019, n. 159. L’altro sarebbe quello – segnala la UIL – per i docenti che hanno partecipato al concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e di secondo grado bandito con DDG n. 85/18 e che sono stati immessi in ruolo il 1° settembre 2019.

Assegnazioni provvisorie: c’è il blocco per docenti neoimmessi 2020. Ma bozza introduce vincolo anche per ex FIT [LE NOVITÀ]

Si tratta di punti su cui i sindacati stanno provando ad intervenire: “Continua il nostro pressing per far comprendere che ci sono spazi per le assegnazioni provvisorie nonostante i vincoli imposti dalla norma. Serve solo il buon senso”, dichiara Maddalena Gissi, segretaria generale della Cisl Scuola alla nostra redazione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur