Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021: quali sono i posti liberi

Stampa

Le disponibilità per la mobilità annuale vengono individuate nell’organico dell’autonomia sui posti rimasti disponibili dopo la mobilità territoriale, la mobilità professionale e le immissioni in ruolo, e nell’organico di fatto, considerando solo i posti la cui disponibilità sia accertata per l’intero anno scolastico.

Criteri per definire le disponibilità

I criteri di definizione del quadro complessivo delle disponibilità per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie vengono determinati mediante gli accordi stipulati a livello regionale con le organizzazioni sindacali.
La contrattazione regionale stabilisce, quindi, tutte le disponibilità distinte tra i posti dell’organico dell’autonomia e i posti derivanti dall’adeguamento dell’organico alla situazione di fatto

Quali posti rientrano nelle disponibilità

Nelle disponibilità destinate alla mobilità annuale rientrano i seguenti posti:
• Cattedre disponibili nell’organico dell’autonomia
• Cattedre disponibili nell’organico di fatto

I posti disponibili nell’organico di fatto devono risultare tali per l’intero anno scolastico e possono derivare da:
• Incarichi di presidenza
• Part-time
• Comandi e utilizzazioni
• Mobilità intercompartimentale
• Posti in deroga sul sostegno, in attuazione della sentenza della Corte Costituzionale n.80 del 22/02/2010
• Posti di sostegno della scuola Secondaria di II grado, in organico di diritto, risultanti dall’applicazione dell’art. 26 comma 3 del CCNI sulla mobilità del 6.3.2019 e i posti in deroga eventualmente già istituiti
• Posti vacanti e disponibili resi tali dall’attuazione di iniziative progettuali di cui all’art 1, comma 65 della legge 107/15, conferibili solo in assenza di qualsiasi posto disponibile ed assegnabile a livello provinciale
• Ore residuate nella scuola Secondaria di I e II grado che, a tal fine, possono essere abbinate con ore disponibili sia nella stessa scuola sia in altra istituzione scolastica, in modo da costituire cattedre o posti con orario settimanale non superiore a quello contrattualmente previsto, salvo i casi previsti dall’ordinamento.

Diverse sono, quindi, le tipologie di posti che rientrano nelle disponibilità e se il numero dei docenti da utilizzare risultasse inferiore alle disponibilità, le operazioni di utilizzazione devono essere finalizzate alla copertura dei posti che comportino un maggior onere finanziario.

Nell’utilizzazione di tutte le risorse professionali, come indicato nell’art.3 comma 3, deve essere perseguita la realizzazione degli obiettivi formativi e curriculari previsti per ciascun ordine e grado di scuola, assicurando la continuità didattica, la funzionalità, l’efficacia del servizio e la valorizzazione delle competenze professionali, tenendo conto delle opzioni, esigenze e disponibilità dei docenti interessati.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021, domande su Istanze online dal 15 giugno al 5 luglio. NOTA Ministero con le NOVITÀ

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur