Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, attenzione alle regole dei contratti regionali. Aggiunta Abruzzo (modello domanda)

di redazione
ipsef

Molti importanti i contratti regionali di assegnazione provvisoria e utilizzazione per l'a.s. 2016/17

Molti importanti i contratti regionali di assegnazione provvisoria e utilizzazione per l’a.s. 2016/17

Abruzzo

Il contratto – Integrazione – Modello domanda

Calabria

Il contratto

Campania

Il Contratto

L’assegnazione provvisoria nel comune di titolarità è consentita solo per il comune di Napoli. In tal caso, nell’istanza non devono essere indicate scuole rientranti nel distretto di titolarità; la graduatoria va compilata nel rispetto delle valutazioni previste per le assegnazioni provvisorie.

Emilia Romagna

il contratto

Molise

Il contratto

Lombardia

Il Contratto

Piemonte

Il contratto

Si concorda di associare tra loro gli spezzoni orario risultanti dalla rilevazione svolta, di norma fino al completamento dell’orario d’obbligo di cattedra o di servizio, formando il maggior numero di cattedre possibili, al massimo su tre scuole in non più di due comuni. E’ possibile, tuttavia, costituire, in deroga, cattedre anche su tre comuni;

Le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie potranno avvenire su tutte le sedi disponibili, procedendo, nella prima fase delle operazioni, alla conferma, su domanda dell’interessato, ove le norme lo consentano, nella stessa sede dell’anno precedente.

Nell’ambito delle utilizzazioni a domanda e delle assegnazioni provvisorie, i Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali potranno utilizzare i docenti, privi del titolo di specializzazione, su posti di sostegno eventualmente disponibili, tenendo conto del titolo di studio posseduto, con precedenza nell’ordine e grado di scuola di appartenenza e previo accantonamento di un numero di posti pari ai docenti non di ruolo specializzati, aspiranti alla stipula di contratti a tempo determinato, inclusi nelle relative graduatorie. L’utilizzo in altro ordine e grado di scuola si applica solo a personale appartenente a classi di concorso in esubero e fino al riassorbimento del medesimo.

Sardegna

Il contratto

Integrazione

Sicilia 

Bozza

Toscana

il contratto

Veneto

I docenti in servizio su posto di sostegno, in caso di trasferimento ad altra scuola dell’alunno affidato ai docenti medesimi per l’intero orario di cattedra (rapporto 1 a 1) possono produrre domanda, al fine di garantire la continuità didattica, per essere utilizzati nella nuova scuola frequentata dall’alunno disabile. Tale facoltà può essere esercitata durante tutto l’anno scolastico.

Lo speciale di OrizzonteScuola Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni 2016/17: schede, novità, consulenza

Versione stampabile
soloformazione