Assegnazioni provvisorie, destinazione entro il 31 agosto. Graduatorie e modello reclamo

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Il 20 luglio scorso, sono scaduti i termini per la presentazione delle domande di assegnazione provvisoria e utilizzazione per l’a.s. 2019/20.

Cosa fare nel caso in cui si riscontrino degli errori nella valutazione della domanda presentata? Entro quando si conoscerà l’esito del movimento?

Reclami

Una volta presentate le domande, gli Uffici scolastici provinciali stileranno le relative graduatorie riportanti punteggi ed eventuali precedenze degli interessati.

Nel caso in cui si riscontrino degli errori nella valutazione della domanda, è possibile presentare reclamo avverso la graduatoria redatta dall’USP di competenza.

Nello specifico, il reclamo può riguardare:

  • l’attribuzione del punteggio
  • il riconoscimento di eventuali diritti di precedenza

Il reclamo va presentato entro 5 giorni dalla pubblicazione o notifica dell’atto. L’USP esamina i reclami, con l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi degli atti contestati, entro i successivi 10 giorni.

Le decisioni sui reclami sono atti definitivi.

Scarica il modello di reclamo

Esiti

I docenti interessati conosceranno l’esito dell’istanza presentata entro il 31 agosto 2019, come dispone l’articolo 9, comma 6, del CCNI 2019/22:

Tutte le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria devono improrogabilmente essere effettuate entro il 31 agosto dell’anno scolastico di riferimento nel triennio di vigenza del presente contratto.

Gli Uffici scolastici provinciali pubblicheranno i bollettini con tutti i movimenti (utilizzazioni e assegnazioni provvisorie) predisposti.

Gli interessati riceveranno una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato su Istanze Online e potranno visualizzare l’esito sul predetto portale, accedendo a: “Altri servizi” -> “Mobilità in organico di fatto – personale docente”.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione