Assegnazioni provvisorie per docenti assunti da fase B e C da GM: come presentare domanda per più province

WhatsApp
Telegram

L'assegnazione provvisoria, com'è noto, può essere richiesta per una sola provincia, ossia quella in cui risiede la persona alla quale ricongiungersi – coniuge o convivente, ivi compresi parenti o affini; figli o affidati con provvedimento giudiziario; genitori  – o quella richiesta per gravi motivi di salute del richiedente medesimo. 

L'assegnazione provvisoria, com'è noto, può essere richiesta per una sola provincia, ossia quella in cui risiede la persona alla quale ricongiungersi – coniuge o convivente, ivi compresi parenti o affini; figli o affidati con provvedimento giudiziario; genitori  – o quella richiesta per gravi motivi di salute del richiedente medesimo. 

Il CCNI, riguardante le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie per l'a.s. 2016/17, presenta tuttavia una deroga alla predisposizione suddetta, permettendo (per il solo a.s. 2016/17) ad una particolare categoria di docenti di presentare domanda di assegnazione per più province, come leggiamo all'articolo 7 comma 3 del Contratto:

Il personale docente assunto ai sensi del comma 96 dell’art. 1 della legge 107/15 lettera a) limitatamente all’a.s. 2016/17 può indicare tra le preferenze in subordine alla provincia di cui al precedente comma 2 anche preferenze per altre province della stessa regione se coincidente con quella di inclusione nella graduatoria di merito del concorso ordinario, fermo restando il numero massimo di preferenze esprimibili.

Secondo il summenzionato comma, dunque, i docenti assunti da GM nelle fasi B e C (personale docente assunto ai sensi del comma 96 dell’art. 1 della legge 107/15 lettera a) ) del piano straordinario di assunzione previsto dalla Buona Scuola, possono presentare domanda di assegnazione per la provincia di ricongiungimento e per altre province della stessa regione, se quest'ultima coincide con quella in cui hanno svolto il concorso: ad esempio, un docente, assunto in provincia di Milano nell'ambito della fase B o C dalle graduatorie di merito del concorso svolto in Sicilia, può presentare domanda di assegnazione per la provincia di Messina (in quanto il coniuge o convivente o i genitori … risiedono in detta provincia) e per tutte le altre province siciliane.

Da quanto previsto dal CCNI sembrerebbe che i docenti debbano esprimere nello stesso modulo di domanda preferenze per più province, ma non è così come devdremo di seguito. 

Quanto alle modalità di presentazione delle domande, come possiamo leggere nella nota n. 19976 del 22 luglio u.s., esse vanno presentate tramite Istanze On line eccetto alcuni casi, che abbiamo descritto in questo articolo.

La citata nota non ha predisposto nulla di specifico riguardo alla presentazione delle domande di assegnazione da parte dei suddetti docenti; l'unica indicazione utile al riguardo è dettata dal paragrafo in cui leggiamo che, nel caso in cui le funzioni per la presentazione on line non fossero accessibili, è consentito produrre la domanda prodotta in forma cartacea.

Considerato che il sistema informativo permette la presentazione della domanda di assegnazione provvisoria per una sola provincia, era ipotizzabile che i suddetti docenti dovessero presentare la domanda per la provincia di ricongiungimento tramite Istanze On Line e quelle per le altre province della regione in modalità cartacea. Tale ipotesi è stata confermata da 2 faq ministeriali:

D. Sono un docente immesso in ruolo nella fase B del piano straordinario di assunzioni dalle graduatorie del concorso 2012. Avendo ottenuto la sede di titolarità nella regione di immissione in ruolo e non in quella nella quale ho superato il concorso e avendo i requisiti, posso chiedere l'assegnazione provvisoria in tutte le province della regione nella quale ho superato il concorso?

R. Sì, a differenza delle consuete disposizioni contrattuali, quest'anno l'ipotesi di CCNI prevede per i docenti immessi in ruolo nella fase B del piano di assunzioni da graduatoria di concorso in una regione diversa da quella nella quale hanno superato il concorso la possibilità, se hanno i requisiti, di richiedere l'assegnazione provvisoria non in una sola provincia, come gli altri docenti, ma in tutte le province della regione nella quale hanno superato il concorso. Per avvalersi di tale opportunità i docenti interessati dovranno inviare il modulo alle singole province della rispettiva regione utilizzando il modello disponibile nella sezione modulistica, in quanto tramite istanze on line è possibile inserire una sola provincia di destinazione

D. Sono un docente immesso in ruolo nella fase B del piano straordinario di assunzioni dalle graduatorie del concorso 2012. Avendo ottenuto la sede di titolarità nella regione di immissione in ruolo e non in quella nella quale ho superato il concorso e avendo i requisiti, posso chiedere l'assegnazione provvisoria in tutte le province della regione nella quale ho superato il concorso?

R. Sì, a differenza delle consuete disposizioni contrattuali, quest'anno l'ipotesi di CCNI prevede per i docenti immessi in ruolo nella fase B del piano di assunzioni da graduatoria di concorso in una regione diversa da quella nella quale hanno superato il concorso la possibilità, se hanno i requisiti, di richiedere l'assegnazione provvisoria non in una sola provincia, come gli altri docenti, ma in tutte le province della regione nella quale hanno superato il concorso. Per avvalersi di tale opportunità i docenti interessati dovranno inviare il modulo alle singole province della rispettiva regione utilizzando il modello disponibile nella sezione modulistica, in quanto tramite istanze on line è possibile inserire una sola provincia di destinazione

Alla luce di quanto detto sopra, i docenti assunti nell'ambito delle fasi B e C del piano straordinario di assunzione dalle GM, in una regione diversa da quella in cui hanno svolto il concorso, possono presentare domanda di assegnazione per la provincia di ricongiungimento e per altre province della stessa regione, se quest'ultima coincide con quella in cui hanno svolto il concorso.

La domanda per la provincia in cui chiedono il ricongiungimento (o richiesta per gravi motivi di salute del richiedente medesimo) deve essere presentata tramite il sistema informativo (Istanze On Line), mentre le domande per le altre province della regione devono essere presentate in modalità cartacea.

Quanto al numero di preferenze da esprimere nelle domande presentate, nel caso in esame, non è specificato nulla né nel contratto né nella nota né nelle faq. Probabilmente, trattandosi di domande distinte (quella tramite Istantze On Line e quelle cartacee), il legislatore ha ritenuto superfluo specificare che per ciascuna domanda è possibile esprimere 20 preferenze per la scuola dell'infanzia e primaria e 15 per la scuola secondaria. D'altra parte, non potrebbe essere altrimenti, in quanto diminuirebbero le possibilità di ottenere l'assegnazione attraverso la deroga consentita, annullando il "beneficio" concesso.  

Scarica i modelli cartacei

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni: guida e FAQ per la compilazione della domanda casella per casella per ogni ordine di scuola

Tutto sulla mobilità

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur