Assegnazioni provvisorie 2016/17, sindacati al Miur lunedì 30 maggio

Stampa

Il 23 maggio u.s. si è svolto l'incontro tra Miur e OO.SS. sul prossimo contratto sulla mobilità annuale, utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l'a.s. 2016/17. 

Il 23 maggio u.s. si è svolto l'incontro tra Miur e OO.SS. sul prossimo contratto sulla mobilità annuale, utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l'a.s. 2016/17. 

Come abbiamo riportato nell'articolo "Anche assegnazioni provvisorie docenti 2016/17 su ambito territoriale: le proposte del Miur", l'amministrazione ha presentato una bozza di contratto che non prevede alcuna modifica per quanto riguarda il personale ATA, diversamente da quanto prospettato per le assegnazioni provvisorie del personale docente.

La proposta del MIUR  prevede che l'assegnazione provvisoria possa essere richiesta:

a) dal personale titolare su scuola per una sola provincia e per il numero di sedi previsto per i trasferimenti di cui alla fase A;
b) dal personale titolare su ambito per un solo ambito territoriale.

I sindacati hanno manifestato la loro netta contrarietà all'assegnazione provvisoria su ambito, affermando al contrario che deve avvenire necessariamente su scuola.

Le trattative comunque proseguono, infatti, il Miur ha convocato i sindacati, sempre per discutere di assegnazione provvisoria e utilizzazione, il 30 maggio p.v. alle ore 16.30. 

E' stato, invece, rinviato il confronto sulla "chiamata diretta" che, ai sensi dell'articolo 1 comma 5 del CCNI sulla mobilità, deve essere oggetto di un'apposita sequenza contrattuale, sebbene il Miur voglia applicare integralmente quanto previsto dalla legge n. 107/2015. 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur