Assegnazione provvisoria: su sostegno senza specializzazione, per altra regione senza requisiti. Consulenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Assegnazione provvisoria sul sostegno senza specializzazione: l’anno di servizio, anche a tempo determinato, deve essere svolto su posto di sostegno

Rosalia – Sono insegnante di scuola primaria immessa in ruolo con fase C della legge 107/2015. A proposito delle nuove norme che regolano le assegnazioni provvisorie 2018/2019 (ricongiungimento al coniuge presso il comune di residenza) ho il seguente quesito da porvi: sono priva del titolo di sostegno ma in un trascorso anno scolastico ho lavorato per l’intero anno quale insegnante potenziamento con due bambini (redatto PDP) in corso di certificazione legge 104 ottenuta subito dopo la fine dell’anno scolastico. E’ sufficiente per usufruire delle novità contrattuali in merito alla deroga al sostegno? Grazie

B.R. – Sono una docente di ruolo di scuola primaria. Quest’anno, ho chiesto il trasferimento dalla scuola di un comune in Piemonte in cui lavoravo (e dove sono anche residente) in un’altra scuola sempre nello stesso comune e l’ho ottenuto. Quest’anno (o al più tardi il prossimo) vorrei provare a trascorrere un anno in un comune di un’altra regione, in cui non ho né familiari né affini. Riuscirò a farlo tramite il meccanismo delle utilizzazioni e dell’assegnazione?  Grazie e cordiali saluti

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione