Assegnazione provvisoria: si può chiedere solo se si hanno i requisiti per il ricongiungimento familiare

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Assegnazione provvisoria: non può essere d’ufficio, ma solo a domanda

Tonino – Sono un neo immesso da fase C da GaE. Volevo capire una volta per tutte riguardo all’assegnazione provvisoria, in un forum leggo: “il docente deve essere necessariamente soddisfatto per una delle preferenze espresse nella domanda”. Se intendo bene avrò di SICURO per l’anno 2016/17 una sede nell’ambito richiesto con l’A.P.? Grazie.

Trasferimento su sostegno per docente senza titolo: l’errore deve essere tempestivamente rettificato

Elena – Nella compilazione della domanda di trasferimento ho erroneamente compilato la casella 2 del punto 37 (posti di sostegno), e ho ottenuto il trasferimento da posto comune  (A050) al sostegno. Tuttavia non sono in possesso di specializzazione di sostegno e nell’ allegata dichiarazione dei titoli NON ho dichiarato di possederla. Si è trattato di un mero errore materiale nel barrare una casella che andava lasciata vuota. Ho immediatamente inviato un reclamo al provveditorato col quale ho segnalato che si è trattato di un errore. Cosa devo aspettarmi?

Assegnazione provvisoria: si può chiedere solo se si hanno i requisiti per il ricongiungimento familiare

Elena – Sono un’insegnante di scuola primaria a tempo indeterminato ormai da qualche anno. Presto servizio nella provincia di Roma e sono residente in Calabria, vorrei chiedere l’assegnazione provvisoria in provincia di Milano, ma non avendo nessuna motivazione non so se ho i requisiti per farlo e se eventualmente fosse possibile averla. Grazie. Attendo vostra risposta

Assegnazione provvisoria: si può chiedere nel comune di titolarità se è diviso in distretti

Antonia – Purtroppo non ho avuto il trasferimento (fase A) alla scuola da me richiesta. Posso chiedere l’assegnazione provvisoria all’interno del comune di Firenze che è  una città suddivisa in distretti scolastici? La scuola di nuova titolarità e la scuola da me richiesta si trovano in distretti diversi. Grazie

Docente rientrato con domanda condizionata nella scuola di ex-titolarità: potrà partecipare alla mobilità annuale?

Rosella – Sono un’insegnante della scuola superiore di secondo grado. Verrei avere se possibile un’informazione. Tre anni fa ho perso cattedra, per non perdere il punteggio di continuità in tale scuola ho inoltrato domanda condizionata e in contemporanea ho fatto domanda di utilizzo e assegnazione provvisoria. Così ho avuto la fortuna di andare ad insegnare in una scuola vicino a casa, quindi più comoda. Oggi ho saputo che ho riacquisito la titolarità nella scuola in cui persi cattedra. Dato che vorrei rimanere dove ora mi trovo, perché decisamente più comodo, cosa mi è permesso di fare? Ringrazio per l’attenzione

Assegnazione provvisoria: quali conseguenze sul punteggio?

Silvia –  Sono  una docente immessa in ruolo nella fase 0 e ho ottenuto come risultato della mobilità una delle scuole che avevo scelto, purtroppo l’unica non presente nel comune di residenza. Se chiedo l’assegnazione provvisoria nel mio comune per ricongiungermi ai figli (sono tre, inferiori ai sei anni), perdo punteggio? La ringrazio davvero tanto. Cordialmente

Richiesta contemporanea di utilizzazione e assegnazione provvisoria: chiarimenti

Oriana  – Gentile redazione di Orizzontescuola, approfitto della vostra pazienza e competenza per sottoporvi alcuni quesiti sul tema “utilizzazione/AP”.  Le due domande di utilizzazione e ap sono contemporanee oppure si possono/devono produrre in due momenti diversi? Quali tempi ci saranno, nell’eventualità che si possano produrre in momenti differenti? Esce prima la domanda di utilizzazione o di ap? E l’esito?

 

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare