Assegnazione provvisoria: requisiti per richiederla, anche dopo trasferimento. Consulenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Assegnazione provvisoria interprovinciale: si potrà chiedere dopo aver ottenuto il trasferimento interprovinciale?

Ferdinando – Sono un docente della scuola secondaria di secondo grado, sono entrato in  ruolo il 1 settembre 2014 sul sostegno a Bergamo, ho svolto l’anno di prova 2014, e nel 2015/16 ho ottenuto l’assegnazione provvisoria in Calabria,  successivamente nell’anno scolastico 2016/17 il trasferimento in Calabria (su scuola e non su ambito) (ricongiungimento: moglie e le mie due figlie risiedono in Calabria).

A.B. – Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia a tempo indeterminato e non mi è molto chiaro un punto relativo alle assegnazioni provvisorie: possono essere chieste da qualunque docente o soltanto da chi possiede i requisiti per richiederla, ossia coniuge o convivente nel comune dove si richiede l’assegnazione, genitori e gli altri casi previsti dalla vigente normativa?

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione