Assegnazione provvisoria: prima delle preferenze per altri comuni si deve inserire preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Assegnazione provvisoria e preferenze, quali regole si devono rispettare. La preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento non è sempre obbligatoria

Una lettrice ci scrive:

Ho chiesto assegnazione provvisoria in un comune dove risiede mia figlia di età inferiore a 3 anni.
In questo comune ci sono solo due scuole medie.
Nella domanda ho inserito in prima e seconda posizione queste due scuole e poi sono andata avanti con scuole di altri comuni e ho concluso con provincia di Catania ( ho omesso il comune di ricongiungimento)
Come verrà valutata la mia domanda?”

L’assegnazione provvisoria per ricongiungimento familiare deve essere chiesta prioritariamente nel comune di residenza del familiare verso il quale si chiede il ricongiungimento

Ordine delle preferenze

Le prime preferenze inserite nella domanda devono riguardare, quindi , il comune di ricongiungimento e possono essere analitiche su scuola o sintetiche su distretto sub-comunale o sull’intero comune.

Si può presentare domanda di assegnazione provvisoria solo in una provincia, corrispondente a  quella di residenza del familiare, che il docente potrà inserire come preferenza sintetica se si tratta di assegnazione provvisoria interprovinciale e, quindi, la provincia richiesta è diversa da quella di titolarità

Preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento: quando è obbligatoria

Come chiarisce l’art.7 comma 8 del CCNI sulla mobilità annuale, se il docente intende chiedere anche scuole ubicate in altri comuni è obbligatorio inserire prima la preferenza sintetica sul comune di ricongiungimento.

La mancata indicazione del comune di ricongiungimento non determina l’annullamento della domanda, ma saranno prese in considerazione soltanto le preferenze analitiche relative a specifiche scuole del comune di ricongiungimento e per la stessa classe di concorso o posto di titolarità.

Le conseguenze per il docente saranno, quindi, la mancata valutazione di tutte le preferenze inserite e dell’eventuale altra classe di concorso o tipologia di posto richiesto

Si ritiene utile ricordare che l’indicazione dell’intero comune di ricongiungimento è obbligatoria, anche in caso di comuni ove vi sia una sola istituzione scolastica, se si intendono  esprimere preferenze, sia di singola scuola, sia sintetiche,  per altro comune.

Conclusioni

La nostra lettrice ha omesso la preferenza sintetica nel comune di ricongiungimento, conseguentemente non saranno prese in considerazione le richieste per scuole di altri comuni e la sua domanda sarà valutata esclusivamente per le prime due preferenze su scuola che sono le uniche ubicate nel comune di ricongiungimento

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads