Assegnazione provvisoria per ricongiungimento genitore: si può anche senza precedenza 104

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Si può chiedere assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore? È obbligatorio che il genitore sia disabile con 104?

Una lettrice ci scrive:

“Desidero “affacciarmi” al mondo delle assegnazioni provvisorie, ma nella città dove desidererei lavorare non ho né marito, né figli né genitore con 104. Vorrei solo ricongiungermi al mio nucleo d’origine  (genitori nati nel 1953).
Ho facoltà di chiedere l’assegnazione provvisoria (e attendere la graduatoria per capire se posso ottenere l’assegnazione comunque, non sussistendo per quello specifico posto altre domande) o verrei esclusa a priori perché non ho nessun requisito per chiederla?”

I requisiti necessari per presentare domanda di assegnazione provvisoria sono stabiliti annualmente nel contratto sulla mobilità annuale e, se quelli previsti nel CCNI 2018/19 saranno confermati anche per il prossimo anno scolastico, la nostra lettrice potrà chiedere assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore nel suo comune di residenza

Quali requisiti?

I requisiti richiesti ai docenti che hanno presentato domanda di AP nel corrente hanno scolastico sono quelli indicati nell’art.7 comma 1 come di seguito riportato:

  • ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario
  • ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, ivi compresi parenti o affini, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica
  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria
  • ricongiungimento al genitore

Ricongiungimento al genitore nella domanda di AP

Tra i requisiti richiesti per il corrente anno scolastico, ipotizzando una conferma anche per il 2019/20, è compreso anche il ricongiungimento al genitore  a prescindere dal fatto che sia beneficiario o meno della legge 104/92

In presenza di 104 con genitore disabile (art.3 comma3) il docente potrà usufruire della precedenza per l’assegnazione provvisoria

In assenza di 104 non avrà la precedenza, ma avrà sempre il requisito per il ricongiungimento, potrà chiedere assegnazione provvisoria e parteciperà ai movimenti in base al punteggio.

Quale punteggio?

Per il ricongiungimento al genitore il docente  potrà usufruire di 6 punti nel comune di ricongiungimento soltanto se il genitore ha un età superiore ai 65 anni, considerando che il punteggio è attribuito anche nei casi in cui i genitori compiano i 65 anni tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua l’assegnazione provvisoria. Nel caso della nostra lettrice il genitore compie quest’anno 65 anni, quindi potrà usufruire dei 6 punti per l’assegnazione provvisoria nel comune di residenza del genitore

Si ritiene comunque importante sottolineare che per avere certezza che tali disposizioni siano valide anche per il prossimo anno scolastico è indispensabile aspettare la contrattazione per la mobilità annuale e la predisposizione e pubblicazione del relativo CCNI 2019/20

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads