Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore: chiarimenti

WhatsApp
Telegram

Uno delle motivazioni per chiedere assegnazione provvisoria è il ricongiungimento al genitore. Vediamo quando e come si può chiedere

Una lettrice ci scrive:

Per poter chiedere l’assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore, qual è il requisito necessario? Il genitore deve avere una disabilità o un bisogno di assistenza o basta che superi i 65 anni di età?

L’assegnazione provvisoria è un movimento annuale che può essere chiesto dai docenti, in possesso dei requisiti necessari, per una delle seguenti motivazioni:

– ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario

– ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, ivi compresi parenti o affini, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica

– gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria

– ricongiungimento al genitore

Il nostro lettore chiede chiariementi in relazione al ricongiungimento al genitore

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore: il vincolo delle preferenze

L’unico vincolo che si deve rispettare per chiedere il ricongiungimento al genitore è quello di inserire nella domanda, come prima preferenza, il comune di residenza del genitore o scuole ubicate in tale comune.

Nel comune indicato il genitore deve risutare residente con regolare iscrizione anagrafica da almeno tre mesi antecedenti la data ultima per la presentazione della domanda di assegnazione provvisoria.

Il docente che aspira all’assegnazione provvisoria per ricongiungimento familiare dovrà, quindi, indicare come prima preferenza il comune di ricongiungimento o distretto sub-comunale oppure una o più istituzioni scolastiche comprese in esso.

Nel caso in cui nel comune di ricongiungimento non esistano scuole esprimibili è possibile indicare una scuola di un comune viciniore oppure una scuola con sede di organico in altro comune anche non viciniore che abbia una sede/plesso nel comune di ricongiungimento.

L’indicazione dell’intero comune di ricongiungimento è obbligatoria, anche in caso di comuni ove vi sia una sola istituzione scolastica, qualora si intenda esprimere preferenze (sia di singola scuola, sia sintetiche) per altro comune.

In caso di mancata indicazione del comune di ricongiungimento la domanda non è annullata, ma l’ufficio si limiterà a prendere in considerazione soltanto le preferenze analitiche relative a specifiche scuole del comune di ricongiungimento e per la stessa classe di concorso o posto di titolarità

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore: calcolo del punteggio

Il punteggio spettante per il ricongiungimento al genitore è di 6 punti per il comune di ricongiungimento, ma soltanto se il genitore ha un’età superiore a 65 anni (l’età è riferita al 31 dicembre dell’anno in cui si effettua l’assegnazione provvisoria).

Nel caso in cui l’età del genitore risulti inferiore ai 65 anni, questo non preclude la possibilità di presentare domanda, ma l’assegnazione provvisoria sarà a punteggio zero per la voce relativa al ricongiungimento.

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore: non è obbligatoria la 104

L’assegnazione provvisoria per ricongiungimento al genitore si può chiedere anche in assenza di 104, nel senso che non è obbligatoriamente richiesta la condizione di disabilità del genitore verso il quale si chiede ricongiungimento.

L’eventuale condizione di disabilità, certificata con art.3 comma 3 della legge 104/92, non è un requisito indispensabile, ma garantisce al docente una precedenza per il movimento richiesto.

In assenza di 104 sarà comunque possibile presentare domanda e il docente parteciperà al movimento senza alcuna precedenza, ma in base al punteggio calcolato sulla base della tabella specifica allegata al contratto, dove si valutano soltanto e esigenze di famiglia

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00