04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 10:05

Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Assegnazione provvisoria per docente titolare sul sostegno: può chiedere anche posto comune se non è nel vincolo quinquennale

Il docente che ha superato il vincolo quinquennale sul sostegno può chiedere assegnazione provvisoria anche su posto comune.

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente di scuola primaria entrata di ruolo su sostegno nell’anno scolastico 2015/2016. Vorrei sapere se posso chiedere l’assegnazione provvisoria su posto comune oltre a quello di sostegno per l’anno scolastico 2020/2021

L’assegnazione provvisoria, per i docenti in possesso dei necessari requisiti, può essere chiesta, oltre che nella classe di concorso o tipologia di posto di titolarità, anche per altra classe di concorso per la quale si possieda la specifica abilitazione, oppure per altra tipologia di posto

Richiesta per altra tipologia di posto

La richiesta per altra classe di concorso o altra tipologia di posto è aggiuntiva rispetto a quella che riguarda la classe di concorso o la tipologia di posto di titolarità, come chiarisce bene l’art.8 comma 4 del CCNI

Il docente dovrà, quindi, chiedere prioritariamente la classe di concorso o la tipologia di posto di titolarità.

Il docente titolare sul sostegno per poter chiedere assegnazione provvisoria su posto comune deve aver superato il vincolo quinquennale sul sostegno.

Il quinquennio di permanenza sul sostegno  si conteggia a decorrere dall’anno scolastico di immissione in ruolo sul sostegno o dall’anno scolastico in cui si è ottenuto il trasferimento da materia a sostegno. Nel computo del quinquennio si considera anche l’anno scolastico  in corso

Conclusioni

La nostra lettrice, immessa in ruolo sul sostegno nell’anno scolastico 2015/2016, ha, quindi, superato quest’anno 2019/20 il vincolo quinquennale e potrà chiedere, per il prossimo anno 2020/21,  l’assegnazione provvisoria anche su posto comune

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari