Assegnazione provvisoria: nella domanda si può esprimere una sola preferenza

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Nella domanda di assegnazione provvisoria esiste un numero massimo, ma non un numero minimo di preferenze esprimibili. Il docente interessato può chiedere anche una sola scuola

Un lettore ci scrive:

“Sono titolare in una scuola che non si trova nel comune di residenza mio e di mia moglie e quindi vorrei chiedere l’assegnazione provvisoria per ricongiungimento famigliare ma in una sola e specifica istituzione scolastica, senza rischiare di finire in altre scuole del comune di ricongiungimento.

Pertanto volevo sapere come procedere, ovvero se posso esprimere solo la preferenza per quella istituzione scolastica (preferenza analitica relativa a quella specifica scuola mediante l’indicazione del codice meccanografico della scuola stessa), senza esprimere il codice sintetico dell’intero comune e soprattutto senza rischiare di finire in qualche altra scuola dello stesso comune di residenza (mio e del coniuge).

E se non c’è posto nella scuola per la quale ho espresso la mia unica preferenza analitica? Succede che rimango nella scuola di titolarità o possono mandarmi in altre scuole del comune di residenza mio e del coniuge?”

Le preferenze esprimibili nella domanda di assegnazione provvisoria possono essere 20 per scuola dell’Infanzia e Primaria e 15 per scuola Secondaria di I e II grado

Non è possibile, quindi, inserire un numero di preferenze maggiore rispetto a quello  indicato, mentre non esistono vincoli per il numero minimo di preferenze esprimibili.

Il docente interessato soltanto ad una specifica scuola, potrà inserire solo questa come unica preferenza nella domanda

Preferenza analitica per una sola scuola: deve essere ubicata nel comune di ricongiungimento

Il docente che, come il nostro lettore, intende chiedere solo una scuola nella domanda di assegnazione provvisoria, potrà inserire solo questa nella sezione preferenze del modulo, purché tale scuola risulti ubicata nel comune di ricongiungimento

Non vi è alcun obbligo di inserire la preferenza sintetica nel comune in quanto non vengono inserite preferenze per scuole ubicate in altri comuni

Se nella scuola richiesta non vi saranno disponibilità per soddisfare la domanda di AP, il nostro lettore non otterrà l’assegnazione provvisoria e presterà servizio il prossimo anno nella scuola di titolarità

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads