Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Assegnazione provvisoria nel comune di titolarità: solo per comune diviso in distretti e per docente beneficiario di precedenza

Stampa

Il docente beneficiario di una delle precedenze previste per la mobilità annuale può chiedere AP nel comune di titolarità. Vale solo per comuni divisi in distretti

Un lettore ci scrive:

“Sono il papà di un bimbo portatore di 104 art 3 comma 3 con età inferiore a tre anni. Sono attualmente residente con lui e mia moglie nel medesimo comune X. Nel medesimo comune X sono anche insegnante di ruolo.  Volevo sapere se potevo fare la domanda di assegnazione in altra scuola dello stesso comune X più vicina alla casa dove risiedo al fine di poter assistere più agevolmente mio figlio”

L’assegnazione provvisoria deve essere chiesta nel comune di residenza del familiare verso il quale si chiede il ricongiungimento.

AP, quante e quali preferenze

Nella domanda di AP è possibile esprimere fino a 20 preferenze per la scuola dell’Infanzia e la scuola Primaria e fino a 15 preferenze per la scuola Secondaria I e II grado.

Le preferenze esprimibili possono essere analitiche su scuola o sintetiche su comune, distretto e provincia

Si può presentare domanda di assegnazione provvisoria solo per una provincia, corrispondente a quella di ricongiungimento

AP, quando è possibile esprimere preferenza per il comune di titolarità

Come chiarisce l’art.7 comma 1 del CCNI sulla mobilità annuale, non può essere richiesta assegnazione provvisoria all’interno del comune di titolarità

Fanno eccezione a questa disposizione i docenti beneficiari di una delle precedenze previste nell’art.8 del contratto, nel caso in cui il loro comune di titolarità comprenda più distretti sub-comunali e risultino titolari in un distretto differente rispetto a quello di ricongiungimento

Conclusioni

Il nostro lettore, quindi, potrà chiedere AP nel comune di titolarità solo se tale comune comprende più distretti. In questo caso potrà chiedere di essere assegnato in una scuola ubicata nel distretto sub-comunale di ricongiungimento del comune di titolarità, diverso dal distretto sub-comunale di titolarità, per poter garantire una maggiore e migliore assistenza al figlio disabile con art.3 comma 3 della Legge 104/92

Tutto sulla mobilità annuale 2019/20

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche