Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione: una chance in più, chi può chiederla

Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione: è indispensabile aver superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza.

Per chiedere assegnazione provvisoria il docente deve possedere i requisiti necessari indicati nel CCNI sulla mobilità annuale.

Le motivazioni consentite per presentare domanda sono quelle inserite nell’art.7 comma 1 del contratto, come di seguito indicato:

  • ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario
  •  ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, ivi compresi parenti o affini, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica
  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria
  • ricongiungimento al genitore

Il docente in possesso di uno dei requisiti indicati può presentare domanda di assegnazione provvisoria anche per altra classe di concorso, altra tipologia di posto e altro grado di istruzione, se possiede i titoli necessari per poterlo fare.

Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione

Oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, l’assegnazione provvisoria può essere richiesta anche per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali il docente sia in possesso del titolo di abilitazione valido per la mobilità professionale ovvero per altra tipologia di posto per il quale si possegga lo specifico titolo di specializzazione, nel rispetto del vincolo quinquennale di permanenza sul sostegno.

Il docente nel vincolo quinquennale sul sostegno non potrà, infatti, chiedere assegnazione provvisoria su posto comune.

La richiesta di assegnazione provvisoria per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione o per altro tipo di posto è aggiuntiva rispetto a quella relativa al proprio posto o classe di concorso di titolarità che è prioritaria e deve essere presentata obbligatoriamente

Quando non si può chiedere assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione

Non si può chiedere assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione per le seguenti motivazioni:

1- non si è abilitati per la classe di concorso richiesta o non si hanno i titoli necessari per l’insegnamento nell’ordine o grado di istruzione che si intende chiedere
2- non si presenta contemporaneamente e prioritariamente richiesta di assegnazione provvisoria per il grado di titolarità
3- non è stato superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza

Docente che ha ottenuto passaggio di ruolo: può chiedere assegnazione provvisoria in altro grado solo in un caso

Uno dei requisiti fondamentali per poter chiedere assegnazione provvisoria in altro grado è aver superato l‘anno di prova nel grado di titolarità, come indicato nel punto 3, in sintonia con quanto stabilisce l’art.7 comma 5 del contratto:

“Non sono consentite assegnazioni provvisorie per grado di istruzione diverso da quello di appartenenza nei confronti del personale che non abbia ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2019/20 ovvero 2020/21 ovvero 2021/22”

Rientrano in questa categoria i neo-immessi che non hanno ancora superato l’anno di prova e i docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo e devono, quindi, svolgere l’anno di prova nel nuovo ordine o grado di titolarità, se non già svolto e superato in precedenza.

Tra i docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo non sono tenuti a svolgere l’anno di prova coloro che rientrano in un grado di istruzione dove sono già stati titolari e dove lo hanno già svolto con esito positivo. In questo caso non sono obbligati a svolgerlo di nuovo in quanto il periodo di prova si sostiene una sola volta per ogni ordine di scuola.

Disposizione ribadita nella nota ministeriale del 4/09/2019, dove tra coloro che non devono svolgere il periodo di prova sono inseriti anche i docenti che “hanno ottenuto il passaggio di ruolo e hanno già svolto il periodo di formazione e prova nel medesimo ordine e grado”

In questo caso, non essendo vincolati all’anno di prova, questi docenti potranno chiedere assegnazione provvisoria anche per grado di istruzione diverso da quello di titolarità.

Assegnazioni provvisorie, domande dal 13 luglio. Ecco come fare: GUIDA PER IMMAGINI

Didattica a distanza, 9 corsi con iscrizione e fruizione contenuti gratuite