Assegnazione provvisoria docenti 2021/22 sino al 5 luglio, come presentare domanda. Guida per immagini

WhatsApp
Telegram

Assegnazione provvisoria personale docente a.s. 2021/22, iniziata la presentazione delle domande: tempistica  e modalità. Guida per immagini.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021, domande su Istanze online dal 15 giugno al 5 luglio. NOTA Ministero con le NOVITÀ

Presentazione istanze: tempistica e modalità

Il Ministero dell’Istruzione, con la nota n. 18372 del 14 giugno 2021, ha dato inizio alle operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria per l’a.s. 2021/22. Le domande del personale docente vanno presentate, come di consueto, tramite Istanze online.

E’ possibile presentare le istanze sino al 5 luglio 2021.

L’accesso al portale del Ministero è possibile utilizzando le credenziali SPID ovvero le credenziali rilasciate in precedenza che potranno comunque essere utilizzate sino al 30 settembre 2021.

Come  leggiamo nella citata nota, l’accesso alle domande è possibile  tramite un unico punto di accesso, denominato Presentazione Domanda Mobilità in Organico di Fatto, accedendo al quale si può procedere alla presentazione delle istanze di utilizzazione e assegnazione provvisoria per tutti i gradi di istruzione.

Oltra alla novità rappresentata dal punto unico d’accesso, evidenziamo che anche il modulo di presentazione delle domande si presenta in maniera differente rispetto agli anni scorsi.

Guida per immagini

Effettuato l’accesso all’area riservata di Istanze Online, visualizzare il punto unico di accesso Presentazione Domanda Mobilità in Organico di Fatto e cliccare su “Vai alla compilazione”:

Si apre, quindi, la pagina che riporta sinteticamente le indicazioni principali relative alla compilazione della domanda e che rimanda all’informativa sulla privacy. Letta quest’ultima, si deve spuntare l’apposito riquadro per dare conferma dell’avvenuta lettura e poi cliccare su “Avanti”:

Segue la schermata con i dati anagrafici, di recapito, di titolarità e servizio del docente, che non possono essere modificati ma soltanto controllati (solo i dati di recapito possono essere modificati dall’interessato, seguendo comunque un altro percorso). Cliccando in fondo alla pagina su “Avanti”, si apre la schermata per inserire la domanda:

A questo punto si deve cliccare sulla spunta (vedi freccia immagine sopra riportata), al fine di scegliere il grado di istruzione per cui presentare domanda; fatto ciò, il menù presenta le domande che è possibile inserire; nel nostro caso, per inserire la domanda di assegnazione provvisoria, è necessario scegliere la provincia (quella di titolarità – per l’assegnazione provinciale – ovvero altra provincia – per l’assegnazione interprovinciale) e poi cliccare su inserisci:

Fatto quanto detto sopra, si può procedere alla compilazione dell’istanza, compilando le varie sezioni della stessa (Precedenze, Esigenze di Famiglia, Ordinane Trattamento Domande, Altre indicazioni, Tipologia di posto/Tipo di specializzazione) e inserendo le preferenze e gli allegati:

Di seguito le sezioni da compilare (a seconda naturalmente delle situazioni personali).

Precedenze

Esigenze di famiglia

(Questa sezione va compilata da tutti i docenti, in quanto riguarda i requisiti che permettono di presentare la domanda di assegnazione):

Ordine trattamento domanda (qualora si presentino più domande; evidenziamo che la domanda per il grado di titolarità precede comunque le altre):

Altre indicazioni

Tipologia di posto 

Compilate le sezioni sopra riportate, cliccare su Salva; a questo punto si passa ad inserire le preferenze (scuole, comuni o distretti); a tal fine è necessario cliccare su modifica:

Si apre la seguente schermata, ove bisogna cliccare su “Aggiungi Preferenze”:

Il sistema presenta in automatico i distretti della provincia scelta, i comuni facenti parte del distretto e le scuole (relative al grado di istruzione richiesto) presenti nei comuni; è necessario cliccare sull’icona “+” per visualizzare i comuni e le scuole:

 

Per inserire le preferenze è necessario spuntare il relativo riquadro; l’ordine delle preferenze è scelto dal docente a seconda di quale distretto ovvero scuola o comune spunti prima e dopo; è possibile modificare l’ordine delle preferenze utilizzando le frecce accanto alle stesse (come da immagine sotto riportata). Inserite le preferenze, cliccare su Salva in fondo alla pagina:

Dopo aver cliccato su Salva, si visualizzano le preferenze inserite e si può passare ad inserire gli allegati che vanno dapprima caricati a sistema da “Altri serviziGestione Allegati” (il procedimento per caricare a sistema gli allegati è lo stesso di quello effettuato per i trasferimenti e passaggi di ruolo/cattedra):

Cliccando su modifica (vedi freccia immagine sopra riportata), si possono inserire gli allegati necessari a documentare quanto dichiarato nelle sezioni della domanda:

Inseriti tutti gli allegati di interesse e cliccando su Salva in fondo alla pagina, si apre la schermata di seguito riportata, ove si deve cliccare su Invia per il successivo inoltro della domanda:

Cliccando su “Invia” (vedi immagine sopra riportata), il sistema richiede il codice personale, inserito il quale e cliccando su conferma la domanda sarà inviata:

Il sistema avvisa dell’inoltro e del fatto che la domanda si trova nell’Archivio e che è stata inviata nella casella di posta elettronica del docente:

Cliccando su Chiudi, si visualizza la seguente pagina, ove si legge che la domanda è nello stato Inviata e dove è possibile visualizzarla e anche annullare l’invio effettuato, sempre inserendo il codice personale:

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021, domande su Istanze online dal 15 giugno al 5 luglio. NOTA Ministero con le NOVITÀ

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO