Assegnazione provvisoria ai docenti vincolati, giorni decisivi: attesa per il decreto Sostegni Ter

WhatsApp
Telegram

La prossima settimana è previsto il voto agli emendamenti presentati dalle forze politiche al decreto Sostegni Ter. Fra le questioni in ballo c’è anche l’assegnazione provvisoria da concedere ai docenti sottoposti al vincolo triennale.

Quella dei docenti vincolati è una questione che è strettamente legata alla mobilità territoriale e professionale, da un lato, e dall’altro all’assegnazione provvisoria.

Per i docenti sottoposti al vincolo, prima quinquennale e poi triennale grazie al decreto sostegni bis, non è infatti possibile spostarsi dalla sede di titolarità non prima del termine del blocco.

Con il nuovo contratto integrativo sulla mobilità appena firmato (solo dalla Cisl Scuola), per una parte di questi docenti vi è la possibilità di scegliere una sede di titolarità dove “aspettare” il termine del blocco.

Si tratta dell’unica manovra che ha consentito l’amministrazione e che ha infatti posto in conflitto la Cisl Scuola con FLC CGIL, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda degli insegnanti. Per risolvere la questione del tutto serve un intervento normativo.

Quello che sperano gli insegnanti vincolati possa cambiare al più presto è quantomeno la possibilità dell’assegnazione provvisoria, anche questa negata finora e che invece, grazie al decreto Sostegni Ter, potrebbe invece essere concessa tramite una deroga.

La Lega ha infatti presentato un emendamento a tal proposito:

19.12 (testo 2)

Pittoni, Ferrero, Rivolta, Faggi, Testor, Tosato

3-quater. Al comma 3 dell’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, dopo le parole “due anni” aggiungere il seguente periodo: “Il medesimo personale può presentare domanda di assegnazione provvisoria e utilizzazione tanto nell’ambito della provincia di appartenenza che per altra provincia; ugualmente può accettare il conferimento di supplenza per l’intero anno scolastico per altra tipologia o classe di concorso per le quali abbia titolo.

L’emendamento è fra quelli che saranno dunque votati in commissione nei prossimi giorni, come annuncia il senatore della Lega, Mario Pittoni: “Sugli emendamenti ‘sopravvissuti’ al decreto Sostegni ter, si vota la settimana prossima. Per quanto riguarda quelli da me depositati sull’istruzione che sto seguendo passo a passo, con quasi un milione di interessati, finora è filato tutto liscio: superato ogni ostacolo. Incrociamo le dita per il passaggio finale!

La Commissione Bilancio, è stata convocata per la giornata di lunedì 14 marzo ed esaminerà gli emendamenti per almeno due o tre giorni, prima di approdare in aula dove il provvedimento sarà approvato ricorrendo al voto di fiducia.

In seguito, gli ultimi giorni del mese di marzo, è previsto che il decreto passi alla Camera per il voto conclusivo che dovrà essere espresso entro il 28 marzo.

Mobilità docenti 2022-23, al via domanda: tutte le ISTRUZIONI e le GUIDE PER IMMAGINI. AGGIORNATO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur