Assegnazione delle supplenze e funzionamento algoritmo: le testimonianze dei lettori. IN AGGIORNAMENTO

WhatsApp
Telegram

Il sistema di conferimento delle supplenze dei docenti, in modalità telematica, ha lasciato più di una perplessità agli addetti ai lavori.

Dalla Sicilia alla Lombardia, le nomine sono corrette? Come funziona l’algoritmo?

GPS e Supplenze 2022/23: i dubbi dopo l’esito delle nomine: completare spezzone, secondo turno di nomina, MAD? [SPECIALE]

Su Facebook e non solo sono arrivate centinaia di segnalazioni di anomalie al sistema. Ecco alcuni esempi:

Imma scrive: “Usp Latina vergognoso! Al primo turno di nomina, sono scomparse le disponibilità sul posto comune nel basso Lazio per poi ricomparire al secondo turno di nomina, ed essere assegnate a candidate con una manciata di punti e ultime in GPS. È veramente frustrante questa ingiustizia! Vogliamo immediatamente la convocazione in presenza e il ripristino del principio di meritocrazia”

Luana aggiunge: “Frosinone ancora non ha nominato il primo turno… Basta per dire che è vergognoso? E comunque non permette trasparenza oltre che meritocrazia! Quest’ ultima un dettaglio in Italia”.

Teresa: “Usp di Trapani: sono state assegnate cattedre su sostegno a persone inserite nelle graduatorie incrociate, scavalcando fasce e docenti con priorità, specializzazione o tre anni maturati sul sostegno”.

Dora afferma: “Qui nella provincia di Napoli alcune scuole sono state scartate dall’algoritmo e adesso si ritrovano senza organico. Ci hanno detto che sarebbe ripartito l’algoritmo ma non è ripartito proprio nulla!”

Bruna segnala: “Considerata rinunciataria per non avere scelto una sede, scavalcata alla prima assegnazione e attribuita la cattedra da me scelta ad un candidato con minor punteggio rispetto a me”.

C’è chi se la prende con l’algoritmo: “L’anomalia è già il fatto che ci sia un algoritmo a scegliere gli insegnanti”, scrive Sara. Anche Alberto è dello stesso avviso: “Il sistema è iniquo, ingiusto e lede i diritti dei precari non tenendo in alcun conto esperienza e posizione in graduatoria”

Tiziana spiega: “Specializzata sul sostegno ma superata da persone attinte da graduatoria incorniciata con riserva e punteggio più basso. L’algoritmo non funziona come d’altronde il sistema”.

Maria José è dura: “Vergognoso anni di sacrifici ed entra nella scuola chi non ha mai fatto un giorno di servizio a scuola”

Stefania: “A Napoli in una determinata posizione della graduatoria quasi tutti i candidati saltati per dare spazio a chi ha meno punti con e senza riserva e senza abilitazione per il il sostegno”.

Daniela scrive: “Provincia di Massa Carrara, scavalcata dalle colleghe in posizioni con punteggio inferiore. Procedura algoritmo da annullare”.

Luisa: “Provincia di Roma: ritirate cattedre, disponibili al momento della compilazione della domanda con le 150 preferenze, mezz’ora prima dell’assegnazione. Chi, sebbene molto alto in graduatoria, aveva espresso la scelta di sede ritirata dal sorteggio si è trovato scavalcato da colleghi molto più in basso in graduatoria. Annullare la procedura e procedere in presenza in modo trasparente”.

Emanuela: “Annullare la procedura con algoritmo e ritornare in presenza. Basta. Ci vuole trasparenza”.

Infine Francesca: “Io sono stata bypassata perché non ho scelto una scuola incompatibile Per distanza con il Tfa sostegno che dovrò seguire in presenza. Non ho rifiutato, semplicemente non ho scelto”.

Per fare il punto della situazione ritorna Question Time, la rubrica di consulenza curata dalla redazione di Orizzonte Scuola. Appuntamento per giovedì 15 settembre alle 14:30 in diretta su Facebook e YouTube per tutti gli ultimi aggiornamenti.

In collegamento Roberta Vannini (Uil Scuola Campania). Conduce Andrea Carlino.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza