Aspiranti docenti poco colti, prove senza punteggiatura, male anche i tempi verbali: il concorso in Francia è quasi un disastro

WhatsApp
Telegram

Desolanti i risultati del concorso per il reclutamento degli insegnanti delle scuole francesi. Grammatica, ortografia, coniugazione, sintassi e matematica: queste le principali lacune degli aspiranti docenti in Francia. Ne parla il sito francese Marianne. 

Le commissioni giudicano i candidati con “linguaggio povero”, poco colto. I docenti citano reality o film Disney, soltanto una piccola minoranza cita letture personali.

E poi c’è la forma scadente: “I correttori – si legge sul sito francese – sono rimasti sorpresi dalla mancanza di padronanza della lingua francese, notano molti errori di ortografia, errori di sintassi ed espressioni colloquiali. In alcuni casi manca la punteggiatura: le virgole, in genere, sono usate raramente”.

I candidati avrebbero risposto quasi a caso alle domande poste. Male anche l’uso dei tempi verbali.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, scade oggi