Gli asili nido: pochi fondi per una struttura che è alla base del futuro successo formativo

WhatsApp
Telegram

 Giulia Boffa – In Italia sono troppo pochi i bambini che si iscrivono all’asilo nido:  solo il 18,7%,  in pratica un bambino su dieci, con una quota maggiore nel Centro-nord, con un picco del 27,1% nel Nord-Est, mentre nel Sud e nelle Isole la percentuale scende sotto il 14% (il 13,5% nelle Isole e il 7,6% nel Sud).

 Giulia Boffa – In Italia sono troppo pochi i bambini che si iscrivono all’asilo nido:  solo il 18,7%,  in pratica un bambino su dieci, con una quota maggiore nel Centro-nord, con un picco del 27,1% nel Nord-Est, mentre nel Sud e nelle Isole la percentuale scende sotto il 14% (il 13,5% nelle Isole e il 7,6% nel Sud).

Il ricorrere ad un familiare, in genere ai nonni, per il 35,7%, il timore di lasciare un bimbo troppo piccolo alla struttura del nido (34,5%), il non voler delegare il compito educativo ad altri per il 6,1% sono i motivi principali per cui non si ricorre al nido e la mancanza di strutture non sembra essere tra i motivi principali. 
 
L’onorevole Puglisi del PD ha commentato questi dati in maniera negativa, criticando i pesanti tagli ( senza di questi le iscrizioni erano passate dal 9,5% al 15% e addirittura al  23% se si considerano anche le sezioni primavera), che i comuni hanno dovuto sopportare durante il precedente governo, tagli che hanno contrastato pesantemente l’obiettivo fissato dall’ Europa del 33% che avremmo dovuto raggiungere entro il 2010, da cui siamo ben lontani. 
 
Anche la senatrice Carlino dell’IDV critica la politica dei nidi, di cui, dice, si parla solo in campagna elettorale. Le strutture sono poche e gli asili privati sono costosissimi, i nonni non sono sempre disponibili e questo va a discapito soprattutto delle donne, sia nell’ambito familiare che lavorativo.
 
In Italia non si considera ancora abbastanza che  l’educazione di qualità dei piccolissimi è alla base di un futuro successo formativo e scolastico e rientra nell’obiettivo di modernizzazione del Paese.

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA