Asili nido gratis per tutti, le proposte dei partiti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli asili nido sembrano essere diventati uno dei cavalli di battaglia della prossima campagna elettorale, soprattutto dopo la rivelazione di una ricerca di Cittadinanzaattiva, secondo cui solo il 6% dei bimbi trova posto negli asili nido comunali. 

I partiti, come riferisce ItaliaOggi, hanno iniziato a proporre le loro idee in merito.

Grasso, leader di Liberi e Uguali, ha affermato che proporranno un piano straordinario di asili e orari flessibili per i genitori.

“Civici e popolari”, per bocca del Ministro Lorenzin, avanza la proposta di rendere gli asili nido gratis per tutti.

Il PD non aggiunge altro a quanto effettuato con il sistema integrato da 0 a 6 anni, avviato con lo stanziamento di 209 milioni. Al riguardo la Fedeli ha affermato: “Fare crescere bene i più piccoli è una sfida che come paese abbiamo deciso di fronteggiare”  e  “ora all’assegnazione dei 209 milioni bisogna fare seguire il nostro impegno condiviso per accelerare la realizzazione del sistema“.

Titti Di Salvo del partito democratico non parla invece di asili nido ma riferisce la proposta attualmente in cantiere, relativa a: un assegno universale, inversamente proporzionale al reddito, per ciascun figlio, dalla nascita fino a 25 anni; la possibilità di detrarre il costo delle baby-sitter; la riduzione dell’Iva sui prodotti di settore.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione