Ascoltare errori grammaticali provoca stress, lo studio che mette in allarme i professori

WhatsApp
Telegram

Ascoltare errori grammaticali provoca uno stress simile allo stridio del gesso sulla lavagna. Lo affermano due professori dell’Università di Birmingham, in Inghilterra: Dagmar Divjak, docente di linguistica cognitiva, e Peter Milin, professore di psicologia del linguaggio.

La loro ricerca, pubblicata sul Journal of Neurolinguistics, ha coinvolto 41 persone e ha dimostrato che la variabilità della frequenza cardiaca (Hrv), un indicatore fisiologico dell’attività del sistema nervoso autonomo, si riduce quando si ascoltano errori grammaticali o accenti incomprensibili.

In parole povere, il nostro corpo entra in modalità stress quando ci imbattiamo in una grammatica scorretta. Questo fastidio non è solo mentale, ma ha anche un riscontro fisiologico.

I danni per i professori

Immaginate ora la vita di un insegnante, bombardato quotidianamente da strafalcioni e orrori grammaticali. Se lo studio dei due professori è attendibile, i docenti sono sottoposti a un continuo stress che potrebbe danneggiare la loro salute.

Un paradosso linguistico

Da un lato, la lingua dovrebbe essere uno strumento di comunicazione efficace. Dall’altro, il suo scorretto utilizzo può generare stress e incomprensioni.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri