Ascani: vorrei regalare ultimo giorno a scuola a studenti ultime classi. Centri estivi dal 15 giugno

di redazione

item-thumbnail

Ultimo giorno di scuola: la data è differente nelle varie regioni, si parte il 6 giugno e si arriva al 12. Nella speranza che la curva epidemiologica da Covid  19 sia incoraggiante, la speranza della viceministra Ascani è quella di poter avere a scuola gli studenti dell’ultima classe di ciascun ciclo scolastico. 

“Vorrei dare la possibilità agli studenti delle ultime classi dei singoli cicli, la quinta elementare, la Terza media, le quinte superiori, di potersi incontrare a scuola, se possibile anche nella loro aula, per celebrare l’ultimo giorno dell’Anno scolastico 2019-2020. In sicurezza, a piccoli gruppi. Se proprio non si potrà dare il via libera per un incontro a scuola, immaginiamo allora un museo: l’ultima visita di istruzione nell’anno in cui gite e mostre sono saltate per l’emergenza. I comuni, rappresentati dall’Anci, la pensano come me”.

Una priorità di cui si sta occupando il Viceministro è poi quella della riapertura dei centri estivi, che dovranno rispettare determinate regole di sicurezza e distanziamento sociale.

“Non parlerei di centri estivi – specifica il Sottosegretario – evocano partite a pallone e ammucchiate. Servizi educativi, meglio, in spazi sicuri e con operatori specializzati”

E la riapertura, se le regioni saranno pronte e ci saranno le misure di sicurezza, potrebbe essere anticipata anche all’08 giugno.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione