Ascani: “Investimento in educazione sia cornice dell’azione del governo e non solo priorità tra tante”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“L’azione politica discende da una visione della società. Se questa è, come sono convinta che sia, la società della conoscenza, non bastano politiche di protezione.

Serve un piano per consentire l’emancipazione, che è strettamente connessa alla conoscenza. Emancipazione da cosa? Dall’ignoranza e quindi dalle paure, dal bisogno e dalla povertà. Tutto questo può avvenire soltanto se si mette al centro del dibattito, dell’azione politica, della società l’educazione”.

Così Anna Ascani, Vice Ministra all’Istruzione e Vice Presidente del Partito Democratico intervenendo all’Abbazia San Pastore a Greccio, in provincia di Rieti.

“Serve investire di più e meglio sul diritto a formarsi, a crescere, a imparare per tutta la vita. Questa deve essere la priorità numero uno del governo di legislatura ma anche la cornice complessiva delle nostre azioni. Investire in educazione vuol dire cambiare la visione del mondo, ribaltarla rispetto a quella che cercano di imporre le destre” ha concluso.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione