Ascani: “C’è volontà di mantere la situazione sotto controllo. Unità di intenti tra Governo e Regioni”

Stampa

“Ieri notte c’è stato un lungo vertice con il ministro Boccia e Speranza e le Regioni in cui si è tutt’altro che  chiesto di ammorbidire le misure. Tutti sono consapevoli della  necessità di non mollare proprio ora che sta iniziando la campagna vaccinale”.

Così la vice ministra dell’Istruzione Anna Ascani intervenendo ad Agorà su RaiTre.

“L’intenzione da parte di tutti è quella di avere il massimo rigore. Sulla base di questo rigore si è discussa anche la questione  dei parametri. Fuori dai confini nazionali la situazione non è rosea,  in questo momento il fatto che l’Italia stia mantenendo Rt nazionale  sotto l’1 è un segnale importante ma va preservato attraverso misure  che ieri sera sono state discusse con le Regioni e che servono a far  sì che in un momento in cui parte vaccinazione non si assista ad una  impennata dei contagi. Su questo le Regioni non hanno un intento  diverso da quello del Governo”. 

Infine: ”C’è la volontà di mantenere sotto controllo una situazione complessa che fuori dal nostro paese sta sfuggendo di mano e che nessun presidente di Regione vuole vedere sfuggirsi di mano. La riunione di ieri va in una direzione comune, un buon segnale”.

Azzolina annuncia: “Si torna in classe il 7 gennaio, la scuola è stata fin troppo sacrificata”

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione