Arrivano i NAI a Milano: in preparazione interventi urgenti con aumento di docenti per l'”emergenza ricongiungimenti”

WhatsApp
Telegram

GB – In arrivo a frotte di 70 al giorno nelle scuole medie inferiori e superiori di Milano e provincia i NAI: i neo arrivati in Italia.

Sono i figli dei nuovi milanesi, stranieri in regola, che ottengono il ricongiungimento familiare per far arrivare mogli e figli, che devono andare a scuola.

La situazione al momento è critica, perché pratiche ferme da due anni sono state alla fine sbloccate, solo che le scuole non hanno posto.

I presidi rimandano indietro le iscrizioni, stretti tra classi al limite della capienza, norme di sicurezza e deficit di organico.

GB – In arrivo a frotte di 70 al giorno nelle scuole medie inferiori e superiori di Milano e provincia i NAI: i neo arrivati in Italia.

Sono i figli dei nuovi milanesi, stranieri in regola, che ottengono il ricongiungimento familiare per far arrivare mogli e figli, che devono andare a scuola.

La situazione al momento è critica, perché pratiche ferme da due anni sono state alla fine sbloccate, solo che le scuole non hanno posto.

I presidi rimandano indietro le iscrizioni, stretti tra classi al limite della capienza, norme di sicurezza e deficit di organico.

L’USR Lombardia parla di “emergenza ricongiungimenti”. “Stiamo preparando un piano per poter inserire questi ragazzi spiega Rita Garlaschelli, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale.
Non possiamo smistare le classi, stiamo considerandodi inserire un insegnante in più nelle sezioni che dovranno
aumentare di numero”.
Nelle scuole superiori potrebbero formarsi superclassi con staff di docenti rinforzato.

Nei prossimi giorni è in calendario un incontro all’Ufficio scolastico regionale per definire gli interventi urgenti.

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia