“Arancione, gialla o rossa. In Campania scuole chiuse e ospedali pieni”, la protesta di genitori e alunni a Napoli

Stampa

Continua la protesta di genitori e alunni a Napoli all’indomani dell’ordinanza del governatore della Campania Vincenzo De Luca che conferma la chiusura di tutte le scuole fino al 14 novembre. 

“Arancione, gialla o rossa. In Campania scuole chiuse e ospedali pieni”, si legge su un grande striscione esposto dai manifestanti. Alcuni bambini presenti fuori alla scuola stanno dipingendo dei cartelli con messaggi per chiedere la riapertura degli istituti.

La protesta è in corso anche in altri plessi della città, nell’ambito del flash mob “Non appendiamo gli zaini al chiodo” promosso dal comitato genitori dell’Ic Cuoco-Schipa e sostenuta dalla rete Scuola e bambini nell’emergenza Covid, gruppo che riunisce tutti gli appartenenti al mondo della scuola contrari allo svolgimento delle lezioni in didattica digitale.

Fonte Agenzia di stampa DIRE

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili