Aprea (FI) su DAD: studenti non posso stare 6 ore davanti al PC, rivedere orario lezioni e attivare Flipped Classroom

Stampa

“La ministra non ha lavorato per questo scenario e il COVID si riprende una rivincita. – Così Valentina Aprea, deputata di Forza Italia e responsabile Istruzione del partito durante una puntata di Orizzonte Scuola TV. “Perché – ha rimarcato – il Governo non ha capito la lezione del Covid fin dalla prima ondata. L’arrivo della pandemia avrebbe spazzato via l’organizzazione novecentesca del lavoro ed anche della scuola.”

“Bisognava – ha detto – reinventare l’istruzione in presenza e a distanza partendo dalla formazione dei docenti e rivedendo gli ambienti di studio, facendo leva sulla rivoluzione digitale. Il 75% dei docenti italiani non ha introdotto le tecnologie didattiche e usa la DAD come teledidattica”.

“Non possiamo lasciare le scuole da sole a fare DAD senza averla mai fatta, le scuole hanno bisogno di più autonomia. – ha concluso – I ragazzi non possono stare 5/6 ore davanti allo schermo, occorre meno tempo di studio ma più efficacia. Bisogna rivedere gli orari di lezione, le materie e le modalità di studio. L’insegnamento rovesciato va fatto, il ragazzo deve scoprire e studiare in modo autonomo e poi confrontarsi con gli altri studenti e i docenti”.

Nuovo DPCM: ecco le Regioni gialle, arancioni e rosse (ORDINANZA). Quali scuole chiudono, cosa posso fare e cosa no

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!