Apre a Roma “BiblioÀP”: nuovo centro culturale contro la dispersione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ stata aperta a Roma “BiblioÀP”: un nuovo grande polo culturale per la scuola, la periferia e la città, con una sala lettura che ospiterà una sezione di libri sulle mafie e una di fumetti, una web radio degli studenti, eventi e laboratori per grandi e piccoli.

Il centro è nato grazie ad un’ambiziosa campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso e sul territorio che ha permesso di raccogliere una parte dei fondi necessari alla sua ristrutturazione (30 mila euro).

L’inaugurazione della BiblioÀP è avvenuta il 2 febbraio scorso; ecco il commento all’Ansa di Danilo Chirico, presidente dell’associazione daSud capofila del progetto ÀP: “Dopo il teatro e il cinema BiblioÀP è l’ultimo tassello di un progetto che nasce per contrastare la dispersione scolastica, recuperare i luoghi abbandonati e riaccendere la cultura in periferia. Una grande sfida a cui hanno contribuito in tante e tanti, dimostrando di avere a cuore la città e di credere ancora a un’idea di solidarietà, radicalità, partecipazione attiva e pratica della trasformazione. Per questa ragione siamo orgogliosi di poter dire che BiblioÀP è la biblioteca di tutte e tutti e per questa ragione siamo certi che questa sperimentazione sarà capace di parlare a tutta la città”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione