Approvati due emendamenti M5s al Decreto terremoto: indagini su vulnerabilità sismica delle scuole in zone ad alto rischio

WhatsApp
Telegram

M5S – “In commissione ambiente sono stati accolti due nostri emendamenti al Decreto terremoto, entrambi a prima firma Gianluca Vacca.

Il primo prevede indagini sulla vulnerabilità sismica in tutte le scuole italiane situate delle zone a maggior rischio sismico (1 e 2). L’elemento davvero di rilievo è rappresentato dal fatto che il decreto del governo inizialmente prevedeva tali controlli solo per le scuole situate all’interno del Cratere: noi siamo riusciti a farli estendere all’intero territorio nazionale. Inoltre, siamo riusciti far approvare tempistiche precise di azione: tali indagini dovranno essere svolte entro giugno 2018. Il secondo emendamento Vacca pone l’obbligo di pubblicazione dei risultati delle indagini sul sito dell’istituzione scolastica”.

Così i deputati in commissione Cultura, i quali sottolineano come “sentiamo nostro anche l’emendamento della relatrice del Decreto, che prevede lo stanziamento di maggiori risorse proprio per i controlli sulla vulnerabilità sismica. Tale emendamento infatti rappresenta una riformulazione di un nostro emendamento.

Questo risultato si innesta all’interno delle azioni portate avanti in questi anni dal M5s in Parlamento in favore della sicurezza degli edifici scolastici, contro il rischio idrogeologico e per l’adeguamento antisismico. Una battaglia necessaria e rispetto alla quale i governi troppo spesso si sono opposti, ma che ha portato anche a risultati importanti, come l’introduzione del sostegno all’edilizia scolastica tra le destinazioni dell’8 per mille allo Stato.

Il deputato abruzzese Vacca, che da tempo si occupa del tema della vulnerabilità sismica delle scuole, ricorda come “i dati sullo stato antisismico delle scuole abruzzesi evidenziando come circa il 75% delle scuole della nostra regione non è a norma. Una situazione che non riguarda solo l’Abruzzo e che, seppur di estrema gravità, non ha ancora visto soluzioni durature e strutturali. Non possiamo accettare che i nostri ragazzi e i lavoratori del comparto scuola vivano una condizione di costante rischio. Auspichiamo che questi due emendamenti vengano definitivamente approvati in Aula e che possano contribuire al miglioramento delle condizioni di sicurezza”.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?