Apprendistato. Calo occupati, -16%

di
ipsef

Nel capitolo "Processi formativi" del 46° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese/2012, si legge che tra il 2008 e il 2010 il numero medio di apprendisti occupati è passato da 645mila a 542mila (-16%).

Nel capitolo "Processi formativi" del 46° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese/2012, si legge che tra il 2008 e il 2010 il numero medio di apprendisti occupati è passato da 645mila a 542mila (-16%).

La contrazione del numero di apprendisti si accompagna a un loro elevato turnover. Nel 2011 solo il 46,4% dei contratti di apprendistato cessati ha avuto una durata superiore all’anno, mentre il 27,4% è stato attivo tra i 4 e i 12 mesi, un altro 17,6% tra i 2 e i 3 mesi e l’8,6% meno di un mese. Nel 57,7% dei casi il motivo della cessazione è imputabile all’apprendista, mentre solo il 16,8% dei contratti giunge al suo termine naturale. 

Nel 2010 si registrano solo 7.702 contratti di apprendistato stipulati con minori (solo l’1,4% del totale) e nel triennio si assiste a una notevole contrazione di tale segmento (-57,1%). Su tale fenomeno ha influito la maggiore «appetibilità» per le imprese di contratti di apprendistato con giovani già maggiorenni, impegnati in un numero inferiore di ore di formazione esterna e con minori necessità in materia di sicurezza sul lavoro.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione