Apprendimento, voti più alti in scuole con piante e alberi

WhatsApp
Telegram

Allergologi ed esperti riuniti per il Seminario Internazionale “RespiraMi 3: Air Pollution and our Health”, organizzato dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e dalla Fondazione Internazionale Menarini, a Milano, hanno affrontato il tema dell”influenza negativa dell’inquinamento sulle performance cognitive.

Il verde, come riferisce l’Ansa, mitiga gli effetti negativi dell’inquinamento e, conseguentemente, migliora l’apprendimento degli alunni. Pertanto, se nella scuola o nei dintorni vi sono piante e alberi, gli studenti ottengono voti più alti.

Gli studi, infatti, hanno dimostrato che l’inquinamento provoca danni non solo ai polmoni, ma anche alle funzioni cognitive causando demenze e Alzheimer.

Gli specialisti hanno anche consigliato quali piante sono maggiormente adeguate negli ambienti chiusi: ficus, benjamin, edera e gerbera.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur