Appello del Coordinamento Nazionale per la Scuola della Costituzione

di redazione
ipsef

Coordinamento Nazionale per la scuola della Costituzione – Il temuto “collegato” alla Legge di Stabilità 2014, che delegava il Governo a legiferare per il riordino e la semplificazione della disciplina in materia di istruzione, università e ricerca, è stato dalla stessa ministra Carrozza definito superato.

Coordinamento Nazionale per la scuola della Costituzione – Il temuto “collegato” alla Legge di Stabilità 2014, che delegava il Governo a legiferare per il riordino e la semplificazione della disciplina in materia di istruzione, università e ricerca, è stato dalla stessa ministra Carrozza definito superato.

Nello specifico, per quanto riguarda la scuola, si prevedeva la riforma organica del reclutamento dei docenti, la modifica dello stato giuridico e del trattamento economico del personale della scuola, la cancellazione effettiva degli Organi Collegiali  ridotti a una mera funzione consultiva…
Abbiamo motivo di credere che questa improvvisa virata sia  il frutto della pronta reazione del mondo della scuola, una sorta di tam tam su reti e  Fb,  una chiamata a raccolta partita dai tanti movimenti   costantemente vigili che si sono immediatamente allertati.
Ma la   certezza che non si debba proprio ora tirare i remi in barca è confermata da altri scogli connessi alla Legge di Stabilità, come la prevista  “razionalizzazione della spesa” nel triennio 2015-17 che colpisce ancora una volta pesantemente la scuola statale nell’esercizio della sua funzione formativa, mentre i finanziamenti alle scuole private per il solo 2014 ammontano a 494 milioni di euro.

Per valutare la gravità di quanto ci sovrasta e confrontare opportune strategie di opposizione contro improvvise ricadute di nuovi penalizzanti provvedimenti sulle nostre scuole

                                 IL COORDINAMENTO

                                              invita

associazioni, movimenti, forze politiche e sindacali , docenti, studenti, genitori, personale amministrativo delle scuole che si riconoscono nella difesa della democrazia scolastica

                             MERCOLEDI  11  DICEMBRE

                                     (ore 15.30-18-30)

      SALA DELLA MERCEDE –via della Mercede 55- ROMA

                            (zona San Silvestro-Tritone )

  (trattandosi di sede istituzionale si raccomanda a chi intende partecipare di inviare tempestivamente il proprio nominativo per il passi alla mail del Coordinamento):

            [email protected]

    
Il Coordinamento nazionale “Per la Scuola della Costituzione” fa appellonalle associazioni, ai movimenti, alle forze politiche di Centrosinistra e di Sinistra ,a docenti, studenti, genitori per la partecipazione a un incontro a Roma entro la prima metà di dicembre in cui valutare le iniziative più idonee a impedire che il provvedimento ora sospeso  faccia di nuovo la sua apparizione nei prossimi mesi. Comunicheremo luogo e data quanto prima.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare