Appassionata di chimica, si diploma col massimo dei voti: “Professori empatici mi hanno saputa indirizzare”

WhatsApp
Telegram

Giulia Fuso, neodiplomata con il massimo dei voti all’Istituto Tecnico “Saffi-Alberti” di Forlì, ha scelto di seguire l’indirizzo “Biotecnologie Sanitarie”. Giulia si descrive come una ragazza semplice, appassionata di nuove esperienze per apprendere costantemente. Ha dichiarato di fare tesoro di ogni esperienza per migliorarsi sia personalmente che professionalmente, attribuendo il suo sviluppo personale allo studio e alla creatività.

La scelta dell’indirizzo di studi

Giulia ha scelto l’Istituto Tecnico “Saffi Alberti” con specializzazione in biotecnologie sanitarie fin da piccola, spinta dalla passione per i laboratori chimici. Ha raccontato di aver sempre immaginato di lavorare in un laboratorio di ricerca e di aver trovato nella scuola l’ambiente ideale per realizzare il suo sogno.

Il percorso verso il diploma

Nonostante i dubbi iniziali sulle proprie capacità, Giulia ha ottenuto il diploma con il massimo dei voti. Ha spiegato di non aver mai avuto un’alta autostima e di essere stata spaventata dall’esame, ma di aver comunque dato il massimo per dimostrare il proprio valore.

Bilanciare studio e hobby

Giulia ha sottolineato l’importanza di trovare un equilibrio tra studio e vita personale, ritenendo sbagliato sacrificare completamente i propri hobby. Ha continuato a praticare sport e a svolgere volontariato presso la Croce Rossa Italiana, trovando che queste attività aiutassero a mantenere la concentrazione nello studio.

Relazioni con i professori

Giulia ha parlato positivamente del rapporto con i suoi professori, caratterizzato da comunicazione aperta e rispetto reciproco. Ha apprezzato l’empatia e il supporto ricevuti, che l’hanno aiutata a prendere decisioni importanti per il futuro.

Un anno scolastico vissuto intensamente

L’ultimo anno di scuola è stato più semplice del previsto per Giulia, grazie anche a un progetto pomeridiano per la produzione di biogas da scarti alimentari, che le ha permesso di trascorrere più tempo in laboratorio. Valutando l’anno scolastico, ha affermato che le sembrava che il tempo fosse volato.

Il ricordo più bello

Tra i tanti ricordi positivi, il più significativo per Giulia è stato il giorno della prima prova scritta della maturità. Ricorda di essere stata la prima a salire le scale e di aver scelto di sedersi nel primo banco, come simbolo del percorso scolastico iniziato e concluso nello stesso modo.

Progetti per il futuro

Per il futuro, Giulia ha intenzione di proseguire gli studi universitari, considerando diversi indirizzi tra cui “Biotecnologie”, “Scienze biologiche” e “Tecnologie chimico-farmaceutiche”. La sua prima scelta è proseguire nel campo delle biotecnologie, con l’eventuale prospettiva di una specializzazione in lingua inglese.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00