App “Unica” Istruzione per gli alunni: i tutor devono comunicare ai propri studenti come utilizzare la piattaforma. Guida per immagini

WhatsApp
Telegram

Questo articolo nasce dalla necessità di fornire ai docenti impegnati nel ruolo, nuovo ed entusiasmante, di “tutor orientatore”, uno strumento da condividere agli studenti loro assegnati.

Studenti che, nella maggior parte dei casi, hanno ancora pochissime conoscenze sulla piattaforma “Unica” e, cosa più necessaria, sull’app Unica Istruzione, disponibile per smartphone e che consente un accesso ancora più rapido alle informazioni e funzionalità disponibili nella versione web. Per scaricare l’applicazione Unica Istruzione bisogna utilizzare Apple App Store e Google Play Store. L’app Unica istruzione è, infatti, disponibile per dispositivi mobili con sistema operativo:

  • iOS dalla versione 11 e successive
  • Android dalla versione 6 e successive

Gli alunni devono avere un dispositivo compatibile e hanno la necessità di accedere all’Apple App Store o al Google Play Store sulle quali cercare l’app Unica Istruzione e seleziona “Installa”. Terminata l’installazione, è necessario avviare l’app e seguire la procedura di accesso.

Accedere all’App e metodi di autenticazione

Una volta scaricata l’app è necessario selezionala sullo smartphone e aprila. Per effettuare il login è necessario selezionare “Accedi” e in seguito, sulla pagina web del portale del Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM), puoi accedere attraverso più metodi di autenticazione, come:

  • identità digitale SPID
  • Carta d’identità elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  • identità digitale rilasciata da un altro Paese europeo (eIDAS).

Le informazioni da fornire agli alunni per effettuare la registrazione

È utile, diremmo proprio necessario, ricordare agli alunni che SPID è disponibile anche per i minorenni. I genitori, o chi esercita la responsabilità genitoriale, possono richiederne il rilascio al loro gestore dell’identità digitale SPID. Per ottenere maggiori informazioni su SPID per minori è necessario comunicare, stavolta ai genitori, di consultare la pagina dedicata sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Se non si possiede nessuno di questi strumenti, è possibie registrare una utenza dedicata sul sito web del Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM). Si può farlo direttamente dalla schermata di accesso, selezionando l’opzione “Sei un nuovo utente? Registrati”. La registrazione ti fornirà il nome utente e la password che sarà necessario modificare al primo accesso. Gli studenti che eseguono l’accesso tramite Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la Carta d’Identità Elettronica (CIE) o utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) sono abilitati in modo automatico. Infine, gli studenti dell’ultimo triennio della scuola secondaria di secondo grado che, a partire dagli ultimi due anni, sono stati abilitati all’uso della piattaforma del Ministero “Alternanza Scuola-Lavoro” per seguire il corso di formazione generale in materia di “Salute e Sicurezza sul Lavoro”, e che per l’anno scolastico 2023/2024 frequentano la stessa istituzione scolastica, possono accedere ad Unica utilizzando le stesse credenziali che utilizzano per accedere nell’area riservata del sito del MIM (i.e., credenziali IAM attive).

L’alunno deve confermare i dati personali

L’alunno che accede alla piattaforma, tramite App, al primo accesso a Unica deve confermare i dati personali, leggere e accettare le informative e il documento presenti. Per procedere è necessario, dunque, selezionare “Avanti”. Dopo il messaggio di conferma è possibile iniziare a navigare su Unica.

Il profilo dello studente dall’accesso alunno

Per consultare le informazioni riguardanti il profilo personale, è necessario, dunque, selezionare la voce “Profilo” nella barra di navigazione.

Nella sezione Informazioni personali del profilo dell’alunno (sempre facendo accedere l’alunno con le sue credenziali) è possibile trovare le informazioni a associate: ovvero la data di nascita, il codice fiscale, l’indirizzo e-mail. Si possono visualizzare i dati e modificare, se si ritiene opportuno, l’indirizzo e-mail. Per farlo è necessario usare il collegamento “Vai nell’area riservata del Ministero” che conduce nell’area riservata del sito web del MIM, dove è possibile aggiornare l’indirizzo e-mail associato al profilo dell’alunno in Unica.

Nella homepage una panoramica degli strumenti presenti nell’app

  • Nella homepage esiste una panoramica degli strumenti presenti nell’app, oltre alle informazioni essenziali sulla posizione scolastica.
  • Nella sezione E-Portfolio sono collocati i punti di accesso alle quattro aree che lo compongono: Percorso di studi, Sviluppo delle competenze, Capolavoro (disponibile solo per le studentesse e gli studenti dell’ultimo triennio della scuola secondaria di secondo grado) e Autovalutazione (attivata prossimamente).
  • Nella sezione Documenti si trovano i documenti che, in diverse fasi del percorso scolastico dell’alunno, saranno resi disponibili dalla scuola: la certificazione delle competenze, il Curriculum dello studente e, dall’anno scolastico 2024/2025, anche il consiglio di orientamento al terzo anno della scuola secondaria di primo grado.
  • Nella sezione Servizi per te, a seconda della scuola che frequenta l’alunno, si avranno a disposizione anche ulteriori strumenti per l’orientamento e si poranno conoscere iniziative promosse dal Ministeroper arricchire il percorso scolastico a cui le scuole possono aderire.

L’E-Portfolio accompagna durante il percorso scolastico

L’E-Portfolio accompagna l’alunno durante il percorso scolastico per aiutarlo a fare scelte consapevoli. Lo aiuta a seguire lo sviluppo delle sue competenze e individuare i suoi punti di forza offrendoti anche una visione completa delle esperienze formative svolte in ambito scolastico ed extrascolastico e delle certificazioni da lui/lei conseguite.

Percorso di studi usando il collegamento “Vai alla sezione”

Si può accedere alla sezione Percorso di studi usando il collegamento “Vai alla sezione” in corrispondenza del riquadro Percorso di studi. In alternativa, si può selezionare la voce “E-Portfolio” nella barra di navigazione e quindi selezionare “Percorso di studi”.

Nella schermata Percorso di studi sono collocate le informazioni sulla scuola, la classe e l’indirizzo di studi che si sta frequentando nell’anno scolastico corrente e a seguire, nella sezione Istruzione e formazione, il dettaglio sul piano di studi che l’alunno sta seguendo (analogamente, come ha scritto Antonio Fundarò in un suo recente articolo su questo quotidiano, la sezione è visitabile dal docente tutor). Si può entrare nel dettaglio del piano di studi seguito negli anni precedenti selezionando i singoli anni di corso oppure selezionando dal menu a tendina i precedenti gradi di istruzione. Nella sezione Istruzione e formazione, sono riportati gli esiti dello scrutinio finale di ciascun anno scolastico frequentato dall’alunno, gli eventuali esami di idoneità/integrativi sostenuti e i crediti scolastici acquisiti negli ultimi tre anni della scuola secondaria di secondo grado. Nella seconda parte della pagina sono riportate le altre esperienze formative svolte in ambito scolastico, divise per tipologia.

Il raggruppamento delle esperienze formative

Le esperienze formative sono organizzate per gruppi:

  • Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento – PCTO: sono percorsi formativi utili a orientare gli studenti delle ultime tre classi delle scuole secondarie di secondo grado al mondo del lavoro, al proseguimento degli studi e a sviluppare competenze trasversali;
  • Moduli di orientamento formativo: sono riportate le attività svolte nell’ambito dei moduli di almeno 30 ore per anno scolastico organizzate dalla scuola ai fini dell’orientamento;
  • Attività scolastiche: sono le attività di ampliamento dell’offerta formativa organizzate dalla scuola e frequentate dall’alunno;
  • Mobilità studentesca: sono riportati gli eventuali periodi di studio e di formazione che l’alunno ha svolto all’estero, ad esempio all’interno di programmi internazionali di scambi studenteschi;
  • Iscrizione all’albo delle eccellenze: riporta i premi e riconoscimenti che l’alunno ha ottenuto partecipando a concorsi e competizioni per studenti inseriti nel programma annuale delle eccellenze.

Le informazioni sul titolo di studio

Una volta che l’alunno consegue il diploma di “maturità”, per così dire, a seguito del superamento dell’esame di Stato del secondo ciclo di istruzione, in questa schermata sono visionabili anche informazioni sul titolo di studio, il punteggio complessivo che si è ottenuto e il dettaglio dei punteggi per le diverse prove d’esame.

Sezione delle competenze chiave europee

All’interno di questa sezione abbiamo una schermata sintetica delle competenze chiave europee sviluppate dall’alunno. La barra associata a ciascuna competenza indica l’andamento dei progressi compiuti. Per aggiungere una nuova attività o certificazione, usare il bottone “Aggiungi attività o certificazione”. Dopo aver selezionato la voce “Aggiungi attività o certificazione”, scegliere se si vuole inserire un’attività extrascolastica oppure una certificazione, quindi usare il bottone “Avanti”.

Inserimento attività extrascolastica: i passaggi

Dopo aver scelto “Attività extrascolastica” seguirà un processo in tre passi. Nel primo passo bisogna inserire le seguenti informazioni sull’attività extrascolastica svolta. Per il Tipo attività è necessario usare il menu a tendina per selezionare a quale tipologia appartiene l’attività che si vuole inserire, a scelta tra Attività professionali, Attività culturali e artistiche, Attività musicali, Attività sportive, Attività di cittadinanza attiva e di volontariato, Partecipazione a gare o concorsi, Pubblicazioni e articoli. Se non si trova una tipologia idonea, usare l’opzione “Altro”.

Le specifiche da inserire

  • Titolo attività: assegna un titolo all’attività che la descriva brevemente;
  • Organizzata da: inserisci l’ente che ha organizzato l’attività;
  • Città: inserisci la città dove si è svolta l’attività;
  • Data inizio e Data fine: inserisci la data di inizio e di fine dell’attività svolta;
  • Altre informazioni: scrivi ogni altra informazione utile a illustrare l’attività, come ad esempio il motivo che ti ha spinto a svolgere quell’attività o altri dettagli rilevanti.

Indicare le competenze che si ritengono di aver sviluppato grazie all’attività svolta

Una volta compilati tutti i campi obbligatori, segnalati da asterisco, si può procedere al passo successivo con il bottone “Avanti”. Nel secondo passo è necessario indicare le competenze che si ritengono di aver sviluppato grazie all’attività svolta. Si possono indicare una o più competenze per ogni attività. Dunque, è necessario utilizzare il bottone “Avanti” per proseguire. Nel terzo passo ci si trova davanti al riepilogo delle informazioni che si è inserito. Se ci si accorgi di dover correggere qualche informazione o semplicemente vogliono fare delle modifiche, selezionare la voce “Modifica” in corrispondenza del gruppo di informazioni che si vogliono modificare. Se le informazioni che sono state inserite sono corrette e si vuole procedere, completare l’inserimento con il bottone “Salva”. Appena aggiunta una nuova attività extrascolastica, si può rivedere le competenze che si sono associate con il bottone “Vai al riepilogo dei progressi compiuti” nella schermata di conferma. Se invece si vogliono aggiungere nuove attività extrascolastica/certificazione, seleziona la voce “Aggiungi un’altra attività o certificazione”.

Aggiungi una nuova certificazione

Dopo aver selezionato la voce “Aggiungi attività o certificazione”, scegliere l’opzione per inserire una certificazione, quindi usare il bottone “Avanti”. Seguirà un processo in tre passi. Nel primo passo bisogna selezionare dal menu a tendina il tipo di Certificazione ottenuta tra Certificazioni linguistiche, Certificazioni informatiche, Altro.

In base al tipo scelto, varieranno le informazioni da inserire successivamente.

Cosa inserire: certificazioni informatiche

Se si sceglie Certificazioni informatiche, bisogna inserire queste informazioni:

  • Anno di conseguimento: indica l’anno solare;
  • Tipologia: scegli tra le opzioni disponibili;
  • Eventuale livello: se la tua certificazione prevede dei livelli, seleziona il livello che hai conseguito;
  • Ente certificatore: indica l’ente che ha rilasciato la certificazione.

Cosa inserire: certificazioni linguistiche

Se si sceglie Certificazioni linguistiche, è necessario inserire queste informazioni:

  • Anno di conseguimento: indica l’anno solare;
  • Tipologia: scegli tra le opzioni disponibili;
  • Lingua straniera: indica per quale lingua si è ottenuta la certificazione;
  • Livello QCER: indica il livello raggiunto secondo il Quadro comune di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER): A1 Base, A2

Elementare, B1 Intermedio, B2 Intermedio superiore, C1 Avanzato e C2 Padronanza;

  • Ente certificatore: indica l’ente che ha rilasciato la certificazione.

Altre informazioni e riepilogo generale

Se invece si sceglie il tipo “Altro”, bisogna inserire nel campo “Altre informazioni” tutti i dettagli utili a descrivere la certificazione conseguita, ad esempio: l’ambito di studio o pratica a cui fa riferimento, quando si è ottenuta, presso quale ente, quali attività si sono svolte per conseguirla, che genere di prova si è sostenuta e perché si è voluto ottenerla. Una volta compilati tutti i campi obbligatori, ovvero quelli segnalati da asterisco, si può procedere al passo successivo selezionando la voce “Avanti”. NB: ricorda che in qualsiasi momento puoi uscire dall’inserimento dell’attività con il bottone “X” di uscita in alto a destra. Fai attenzione però: in tal caso perderai le informazioni inserite fino a quel momento. Se nel passo precedente si è inserito certificazioni linguistiche o informatiche, nel secondo passo si troverà già selezionata la competenza che si è sviluppata ed è necessario solo confermare e procedere con il bottone “Avanti”. Se invece nel primo passo si è scelto come tipo di certificazione “Altro”, bisogna indicare una o più competenze che si ritiene di aver sviluppato grazie al conseguimento della certificazione. Nel terzo passo si trova il riepilogo delle informazioni che sono state inserite.

Consulta tutte le attività e certificazioni

Per consultare tutte le attività e certificazioni inserite, usare il bottone “Vedi tutte le attività” presente nella pagina principale Sviluppo competenze. Si trovano inserire tutte le attività e le certificazioni immesse con l’indicazione delle competenze associate. Usare uno dei bottoni disponibili tra “Attività extrascolastiche”, “Attività scolastiche”, “Certificazioni” per filtrare e mostrare le informazioni relative solo al tipo di elemento selezionato.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso