Anziano aggredisce a calci la moglie, quattro alunni 16enni la salvano: “Abbiamo subito pensato a cosa è successo a Giulia Cecchettin”

WhatsApp
Telegram

In un’azione eroica, quattro studenti sedicenni hanno arrestato un uomo che aggrediva la moglie a Tombelle di Vigonovo, vicino al luogo dove viveva la sfortunata Giulia Cecchettin. Un episodio che ricorda dolorosamente la tragica fine di Giulia, avvenuta appena una settimana prima.

La vicenda si è svolta quando Giacomo, Alessandro, Gaia e Gioia erano seduti al patronato. Alessandro, in una dichiarazione all’AGI, ha descritto come la coppia di anziani uscisse da un edificio e l’uomo, visibilmente alterato, iniziasse a insultare e aggredire la donna. “All’inizio pensavamo fosse una lite normale, poi è diventata violenza fisica”, ha detto Alessandro. L’intervento dei giovani è stato immediato: hanno immobilizzato l’aggressore, proteggendo la vittima.

Mentre contenevano l’uomo, un amico di famiglia è intervenuto a supporto. I ragazzi hanno tentato di convincere la donna a non salire in auto con il marito. “Era impaurita e traumatizzata”, ha continuato Alessandro, rivelando che la donna subiva violenze da un anno. Non appena l’auto si è allontanata, i giovani hanno allertato i carabinieri, inviando anche una foto del veicolo.

I carabinieri della stazione di Piove di Sacco sono intervenuti, affrontando il rifiuto dell’uomo di 71 anni di consentire loro l’accesso. Dopo una lunga trattativa, è stato arrestato per maltrattamenti. “I carabinieri ci hanno fatto i complimenti”, ha detto Alessandro, sottolineando l’importanza del ricordo di Giulia Cecchettin in questo coraggioso gesto.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri