Antonello Venditti: Ero obeso e per questo bullizzato

WhatsApp
Telegram

Da adolescente è stato vittima di bullismo: Antonello Venditti ha confessato le sue sofferenze di ragazzo obeso e incompreso.

La prima persona a denigrarlo era la madre. Lo reputava un cretino e cercava di convincere di questo anche il padre del cantante.

Antonello Venditti ascoltava tutto e sfogava nel cibo le sue insicurezze. Quel grasso in eccesso – racconta in un’intervista a Vanity Fair – lo rendevano ridicolo a tutti i suoi coetanei pronti a sghignazzare al suo passaggio. Per tutti era “Cicciabomba” per i suoi quasi 100 chili di peso e diffidava incredulo dei sorrisi di qualche ragazza.

Essere bullizzato però si è tramutato nel movente del suo successo. Tormentato e insoddisfatto ha confidato alla musica e sfogato le sue sofferenze: “Sai che te dico? Mo me butto ar fiume” è stata una strofa della sua prima canzone, “Sora Rosa” del 1963, quando aveva 14 anni.

Scaricavo nelle canzoni – dice a Vanity Fairciò che avevo dentro e la prospettiva del suicidio, invece di sembrarmi drammatica, mi pareva la soluzione del problema“.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS