Antonacci agli studenti di Bari,’Non fatevi rubare sogni, dove va il vento decidete voi”

Stampa

“Non fatevi fregare i sogni” e non “seguite uno spirito guida ufficiale” ma la “vostra vita, gli affetti e la famiglia”, perché “purtroppo la nostra politica pensa solo ai propri interessi e non aiuta i giovani come voi”.

Biagio Antonacci ha incontrato a sorpresa gli alunni dell’istituto tecnico ‘Lenoci’ di Bari.  Reduce dalla prima delle tre date del suo tour nel capoluogo pugliese, tutte sold out da tempo, Antonacci ha raccontato parte della sua vita agli studenti.

E del “sogno” di suo padre, nato e cresciuto a Bari fino all’età di 16 anni, ma “scappato dal Sud” perché “qui non trovava lavoro”. E’ andato a Milano, ha ricordato Antonacci, dove “si è realizzato e ha costruito la sua famiglia”, stabilendosi nella periferia di Rozzano.

“Chi nasce nella periferia della città – ha evidenziato il cantante – è sempre considerato un uomo di periferia. Per questo ho chiesto di incontrare questa scuola”. A fargli eco è stato il preside dell’istituto, Cataldo Olivieri, tra gli applausi di centinaia di studenti: “Ha chiesto lui di venire da noi – ha detto il dirigente scolastico – poteva andare in una scuola del centro invece ne ha scelto una di periferia”.

Prima di accennare con i ragazzi qualche brano, e in Puglia non poteva mancare il suo successo ambientato il Salento, ‘Non vivo più senza te’, Antonacci ha incitato gli studenti a “inseguire sempre” i loro “obiettivi a testa alta e senza paura: questo – ha sottolineato – vale più di ogni tipo di insegnamento e di stato sociale”. “Siete nati in un mare meraviglioso – ha concluso – e dove va il vento lo decidete voi”. Antonacci si esibirà al Palaflorio di Bari anche stasera e poi giovedì 11 gennaio. Tornerà poi nel capoluogo pugliese venerdì 4 maggio, con il ‘Dediche e Manie toour 2018’.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora